DichiarazioniFormula 1

Hamilton contento del suo primo approccio con la W11

Il sei volte Campione del Mondo è soddisfatto dello shakedown, nonostante la pista fosse sporca ed è già concentrato sulle due settimane di test invernali che si svolgeranno a Barcellona

Lewis Hamilton afferma di essersi sentito a suo agio nel suo primo contatto con la nuova Mercedes W11, dopo che non ha guidato una monoposto per più di due mesi, ma nonostante ciò, ha avuto una buona sensazione nello shakedown che la squadra ha fatto nel circuito di Silverstone

Hamilton ha elogiato il lavoro svolto dal team in fabbrica per essere in grado di mettere a punto questa nuova W11, mostrandosi entusiasta quando è sceso in pista, cosa che non faceva dallo scorso 1 dicembre ad Abu Dhabi. “Non sono riuscito a scendere in pista per molto tempo, ma ogni volta che scendi di nuovo sul circuito l’eccitazione che hai è davvero alta. Mi sono trovato a mio agio con la vettura per cui in fabbrica hanno lavorato molto duramente, ha così dichiarato il sei volte Campione del Mondo in un video pubblicato dalla Mercedes.

Il pilota britannico ha affermato che in questo shakedown entrambi i piloti devono essere vigili nel caso in cui si verifichi un piccolo errore, cosa che non è accaduta in questo primo giorno di contatto con il W11, e riconosce che non è facile sentirsi bene nella monoposto con una pista sporca, ma questa volta non hanno avuto problemi. “Solo due piloti possono guidare questa vettura, quindi devi stare molto attento a tutto ciò che accade. Il modo in cui ti senti e l’equilibrio della monoposto sono davvero importanti. Sentirsi bene è complicato, lo è ancor di più con circuito che non era del tutto pulito, ma questa volta tutto è andato bene”, ha aggiunto Hamilton.

IL BRITANNICO PENSA GIA’ AI TEST INVERNALI

Il sei volte Campione del Mondo è già concentrato sulle due settimane del test che si svolgeranno sul circuito catalano ed è contento di come sono andate le cose nello shakedown, dato che non guidava da più di due mesi, infatti l’ultima volta è stata il 1 ° dicembre dell’anno scorso, al GP di Abu Dhabi. “Ora è il momento dei test invernali, sapremo quanto è buona la nostra vettura e cosa è migliorato da un anno all’altro”, ha così concluso il pilota britannico del team di Brackley.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button