DichiarazioniFormula 1

Hamilton a Maranello: Schumacher dice la sua su Leclerc

Il pilota decennale della Mercedes guiderà per Ferrari dal 2025, questo metterà in crisi il giovane monegasco?

Hamilton si appresta a correre per la Scuderia di Maranello e secondo Schumacher ciò potrebbe essere un problema per Leclerc

Il fascino della Rossa non lascia scampo. Rompe le convinzioni, non lascia spazio a dubbi: la decisione del britannico Lewis Hamilton, 7 volte campione del mondo su carta è questa. Si appella a quella clausola, quella che probabilmente nei contratti ignoriamo e pensiamo di non usare mai. Abbandonando un ingaggio di circa 32,5 milioni di euro a stagione, disdice la collaborazione con la scuderia tedesca senza penali, rompendo il prolungamento con Mercedes AMG-Petronas – tanto non lo sapeva neanche pronunciare. Secondo Ralf Schumacher, Lewis Hamilton vuole rubare il ‘tag’ di primo pilota a Charles Leclerc.

La sorpresa più grande è l’addio in anticipo a Carlos Sainz, che dalla Ferrari uscirà soltanto a fine 2024. Lewis Hamilton così vestirà di rosso dal 2025. La Ferrari non è al top, si sa, ma la speranza è tutta nei nuovi regolamenti. Il britannico sa di essersi cacciato in un potenziale problema, ma non l’ha dichiarato impossibile da superare. Quello che secondo Schumacher è un problema più grande è il monegasco. Charles Leclerc è il ‘Predestinato’ degli italiani.

Il monegasco se lo è guadagnato grazie al suo grande talento e alle sue incredibili prestazioni. L’arrivo di Lewis Hamilton alla Scuderia metterà senza dubbio in crisi la sua posizione. “Quando Hamilton sarà alla Ferrari cercherà di essere il numero uno della squadra, ma penso che dovrà lottare per questo, perché Leclerc è lì da molto tempo”, ha così dichiarato Ralf Schumacher. “La Ferrari ci è già passata e le decisioni prese non sono state ben accolte da tutti.” 

La novità metterà in crisi il Predestinato?

La verità è che a ogni cambiamento corrisponde una reazione e Charles Leclerc potrebbe essere il primo ad averne. Senza dubbio il rapporto tra i due è dei migliori… al momento. La stima reciproca ha provocato dei buoni commenti da parte del monegasco, uno dei primi a sapere della notizia. “La cosa più importante è quello che vogliono i piloti. Lewis ha bisogno di una monoposto stabile, mentre Charles può guidare una vettura instabile, continua il tedesco. “Resta da vedere chi prevarrà…”

Sicuramente l’abilità di Leclerc di guidare una monoposto che ha dato non pochi problemi nei campionati scorsi è un vantaggio. L’abitudine è un punto a suo favore. Ralf Schumacher però commenta anche la stagione 2024, ritenendo che sarà molto difficile per Mercedes e Ferrari. Entrambi hanno un pilota nelle loro fila che lascerà il team a fine anno, quindi è possibile che cercheranno di avvantaggiare rispettivamente George Russell e Charles Leclerc. Allo stesso modo, il tedesco pensa che uno dei motivi per cui Hamilton ha deciso di cambiare “aria” sia la fiducia che ha perso con il marchio della stella negli ultimi due anni di “siccità”.

“Da un lato hai un pilota che dovrebbe lottare per il Mondiale, quindi devi condividere tutto con lui. Ma solo fino a un certo punto della stagione, a causa dello sviluppo della vettura. Alla Mercedes, senza dubbio, si concentreranno maggiormente sul supporto a George Russell sottolinea il fratello del Kaiser. “All’inizio ci è sembrato sorprendente, ma in realtà è in qualche modo comprensibile. Lewis vuole vincere qualunque cosa accada e penso che abbia perso un po’ di fiducia nel team Mercedes. Quei due anni sono stati davvero difficili”, ha così concluso Schumacher.

Francesca Luna Barone

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio