DichiarazioniFormula 1

Haas: ancora da definire il ruolo di Resta all’interno del team

La scuderia statunitense è pronta ad accogliere un importante rinforzo nello staff tecnico, in arrivo dalla Ferrari

Simone Resta e Mick Schumacher testimoniano una partnership sempre più stretta tra la Haas e la scuderia di Maranello

Sarà ancora più targata Ferrari la Haas 2021, specie dopo l’arrivo di Simone Resta proprio dalla scuderia di Maranello. Ora resta da chiarire il ruolo che l’ingegnere avrò nel team statunitense. Gunther Steiner ha commentato l’ingaggio dell’ex Ferrari, tecnico già “prestato” ad Alfa Romeo nel 2018, precisando che il suo ruolo, se pur ancora non definito, sarà certamente di rilievo.

Stiamo ancora definendo quello che sarà il suo ruolo”, ha commentato il team principal Haas. “Sicuramente sarà una carica di rilievo, come ovvio che sia. Simone è stato a lungo alla Ferrari, in una posizione molto importante, quindi non sarebbe venuto senza quella (garanzia ndr.).”

Steiner ha voluto sottolineare come le brutte prestazioni che hanno visto la Haas precipitare nei bassifondi della classifica, abbiano spinto la scuderia a rinforzare il reparto tecnico: “Ci stiamo ristrutturando dal punto di vista tecnico perché siamo rimasti un po’ indietro. Di sicuro è un grande impulso per tornare sui nostri passi e arrivare alla prestazione che avevamo nel 2018.”

NESSUN COLLEGAMENTO DIRETTO CON L’OPERAZIONE SCHUMACHER

Se la scuderia di Gene Haas ha sempre voluto totale autonomia nella scelta dei piloti, dalla prossima stagione ha deciso di lasciare un sedile destinato a un pilota FDA. La scelta è ricaduta su Mick Schumacher, logica scelta dopo la sua conquista del titolo Formula 2. Secondo quanto dichiarato dallo stesso Steiner, l’approdo di Resta non avrebbe comunque nulla a che vedere con l’ingaggio di ‘baby Schumi’:

“Il collegamento con Mick non è diretto, anche se ovviamente lavoriamo a stretto contatto con la Ferrari. Quando si è discusso, dovevamo rinforzare il nostro team tecnico dopo essere retrocessi a causa della pandemia. E’ stata una buona scelta (riferendosi a Simone Resta ndr.), ma non ha niente a che fare direttamente con Mick che guiderà per noi”.

Pubblicità

Samuele Fassino

Mi chiamo Samuele, ho 19 anni. Sono un grande appassionato di motori, specie di Formula 1 nella quale spero di lavorare un giorno. Oltre ai motori le mie passioni si estendono al calcio ed alla filosofia anche se, più in generale, mi piace tenermi informato su qualsiasi tema. Sono molto determinato e cerco sempre ottenere il massimo da ogni situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati anonimi di navigazione e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti un’esperienza migliore con i nostri servizi.