2019Formula 1

Gunther Steiner: “Magnussen ha provato a mantenere la posizione”

Il team principal della Haas, difende Kevin Magnussen dalle critiche mosse da Daniel Ricciardo per la sua “guida difensiva”

Non cede alle critiche ricevute dal suo pilota Kevin Magnussen, il manager ed ingegnere della Haas F1, Gunther Steiner. Critiche che arrivano da Daniel Ricciardo, dopo il duello ingaggiato sul circuito dell’ Hungaroring intorno al tredicesimo giro, quando il danese della Haas sembrava muoversi in frenata in diverse occasioni per bloccare i tentativi di sorpasso del suo antagonista.

La frustrazione dell’australiano è emersa in pieno durante il team radio in cui Daniel Ricciardo è stato molto chiaro sulle sue perplessità e a fine gara quando è sembrato fare un gesto a Kevin Magnussen mentre lo passava in pista.

Tuttavia, Gunther Steiner non capisce perché il pilota della Renault sia così arrabbiato. “I commissari di gara hanno detto che doveva smettere di muoversi in frenata, e questo è tutto“, ha dichiarato il team principal della Haas a Fox Sports Australia, aggiungendo –“E poiché c’è un altro pilota che lo fa sempre e la passa liscia, abbiamo dato quella risposta. C’è stato un bel duello tra il 13° e 14° giro, altrimenti la gara sarebbe stata piuttosto noiosa.”

L’ingegnere ha confermato che Kevin Magnussen è stato informato dell’avvertimento da parte dei commissari di gara, e nonostante rischiasse di ricevere una penalità per questo, non gli hanno comunque chiesto di cambiare il suo stile di guida difensivo.

”Abbiamo deciso di rischiare di prendere anche una penalità o che i commissari mettessero sotto inchiesta l’azione. Siamo qui per correre e non credo che ci sia stata una situazione di pericolo o altro“, ha sottolineato Gunther Steiner e, sullo spettacolo durante il GP di Ungheria conclude – “Non è successo nulla nel corso della loro battaglia, almeno ha regalato un bello spettacolo. Certo, Ricciardo non ne sarà felice, ma non credo che Kevin abbia fatto qualcosa, sai, di esagerato. È come se stesse cercando di mantenere la sua posizione. Credo che a tutti sia piaciuta la loro battaglia. ”

Eleonora Arcari

Topics
Pubblicità

Eleonora Arcari

Designer di professione, mi occupo di moda e grafica. La Formula 1 è una passione ereditata in famiglia e come tale l'ho coltivata nel tempo. L'incontro con F1world è stato sorprendente e quest'anno inizia il mio percorso come redattrice. Un consiglio per chi legge?..."rendi possibile, l'impossibile!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close