DichiarazioniFormula 1

Grosjean entusiasta di una gara in Arabia Saudita

Il pilota francese si è detto felice di correre un GP in Arabia

E’stato ufficialmente presentato il progetto del circuito d’Arabia Saudita, guadagnando subito l’apprezzamento del pilota della Haas

E’ da tempo ormai che l’Arabia Saudita ha esposto il proprio interesse per la Formula 1. Il pilota della Haas, Romain Grosjean, si è detto entusiasta di correre un altro GP nel deserto tra gli sceicchi. Il francese ha visitato la città di Qiddiya un mese fa nell’ambito dell’evento ufficiale del lancio del progetto. All’incontro erano presenti anche i piloti Nico Hulkenberg, Damon Hill e David Coulthard.

“Spero sinceramente che il progetto proceda come dovrebbe”, ha successivamente dichiarato Grosjean a Motorsport.com in un’intervista esclusiva. “Il progetto è enorme, bello e il posto è straordinario. Spero davvero che ci possa essere un bel Gran Premio”.

Il nuovo circuito proposto dovrebbe essere il fulcro di un mega-progetto di intrattenimento a Qiddiya volto ad aiutare il paese a diversificarsi dalla sua tradizionale dipendenza dalle esportazioni di petrolio. Il paese ospita già un round del campionato di Formula E su un circuito cittadino temporaneo, ma quella in programma sarebbe una struttura permanente su misura per la città. La pista è stata progettata da un altro ex pilota di Formula 1 Alex Wurz, che ha preso parte a 69 gare del Mondiale tra il 1997 e il 2007 per Benetton, McLaren e Williams. Dal 2014 è anche presidente della Grand Prix Drivers Association (GPDA).

“La pista che Alex ha disegnato è fantastica, ha commentato Grosjean. “Sa cosa ci piace e cosa non ci piace. È fortunato ad avere questa stretta relazione con noi piloti, viene spesso a farci delle domande”, ha aggiunto l’ex Lotus. “Siamo quelli che scendono in pista, quelli che sanno cosa è positivo o no per i sorpassi e per lo show. È bello parlarne e condividere le nostre opinioni”.

“Ad esempio, abbiamo fatto un giro nel simulatore e c’è una curva di cui non è sicuro. Ho espresso la mia perplessità e lui mi ha detto di non essere sicuro. Romain Grosjean ha dichiarato di essere felice di vedere il design della pista seguendo l’esempio di altri sport quando si è trattato di progettare e costruire nuovi spazi per le competizioni. Prendi il golf, per esempio, non appena viene costruito un nuovo campo, vai direttamente da un giocatore di golf per ottenere la sua opinione”, ha sottolineato il francese. “Questo in Formula 1 non succede”.

Secondo il quotidiano inglese Daily Mail la tappa saudita potrebbe fruttare ben 60 milioni di dollari per la Formula 1. L’amministratore delegato dell’evento Mike Reininger ha dichiarato il mese scorso che i negoziati tra le autorità saudite e Liberty Media sono in corso e che l’infrastruttura del circuito sarebbe pronta per ospitare una gara già nella stagione 2023.

Pubblicità

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button