DichiarazioniFormula 1

Grosjean: “Aspetto il recupero della mano sinistra”

Il francese non correrà il GP di Abu Dhabi. Non sarebbe stato giusto rischiare di compromettere il buon recupero dalle ustioni che ha riportato sulle mani a seguito dell’incidente in Bahrain

A seguito del brutto incidente nel GP del Bahrain Grosjean ha riportato diverse ustioni, il cui recupero sta procedendo molto bene

Romain Grosjean è sopravvissuto allo spaventoso incidente avuto al circuito di Sakhir nel primo appuntamento bahreinita. Dopo essere rimasto 28 secondi avvolto nelle fiamme il francese ha riportato “solo” delle ustioni alle mani e una slogatura alla caviglia. In un primo momento il pilota della Haas sperava di rientrare per l’ultimo GP della stagione, ad Abu Dhabi, a distanza di due settimane dall’avvenimento. 

Ma questo non è stato possibile. Nonostante il recupero delle mani stia procedendo in maniera ottimale, non sarebbe stato l’ideale rischiare. Questo anche perché la mano sinistra, rispetto alla destra, non è ancora libera dalle medicazioni. Così Grosjean è stato costretto a porre fine prematuramente alla sua carriera in Formula 1. 

UN GROSJEAN “SUPER FELICE”

Con il medico abbiamo provato il più possibile a recuperare la mia mano, ma il rischio correndo è troppo grande per la mia salute. Quindi ho scelto di non venire ad Abu Dhabi. È stata una delle decisioni più difficili della mia vita, ma anche una delle più sagge“, ha detto il francese. Postando una foto su Instagram Grosjean ha fatto sapere infatti di essere “tornato al 50%” e di essere “super felice” nel vedere come la mano destra sia in buono stato aspettando il recupero della sinistra.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Romain Grosjean (@grosjeanromain)


Mentre in un altro post ha mostrato quello che sarebbe stato il casco che avrebbe indossato per questo weekend. Un casco con sopra i disegni dei suoi figli che spera comunque di usare in futuro perché “troppo bello per rimane inutilizzato“. Magari l’occasione potrebbe essere quella proposta da Toto Wolff che ha promesso di organizzare un test con una Mercedes nel caso la Haas non potesse: “Se ci fosse permesso di farlo, e nessun altro team con cui ha corso gli potesse fornire tale opportunità, lo faremo noi“. 

Silvia Quaresima

Il mio amore per la Formula 1 é sempre stato lì con me, fin da quando ho ricordo delle vittorie di Michael in rosso. Ma con il tempo è cresciuto così tanto che ora c’è voglia di esserne parte e di raccontarla.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.