Formula 1Gran Premio VietnamTecnica e Circuiti

Gran Premio del Vietnam: rilasciate le prime immagini 3D

Gli organizzatori del Gran Premio del Vietnam hanno rilasciato le prime immagini del nuovo circuito, andando a evidenziare le principali caratteristiche della nuova pista

Il Gran Premio del Vietnam comincia a prendere forma e gli organizzatori della nuova tappa del Mondiale hanno rilasciato le prime immagini di quello che potrebbe essere il nuovo circuito.

Quest’ultimo, della lunghezza di circa 5.5km, avrà sede nella capitale di Hanoi e assumerà le caratteristiche di un circuito cittadino, con sezioni specifiche appositamente costruite.

Tra queste, naturalmente, sarà incluso un complesso di strutture dedicate alla corsia dei box e dei paddock per le diverse scuderie, elementi – tra gli altri – a cui si lavora da inizio anno.

Gran Premio Vietnam 1
© Formula 1

I dettagli relativi all’inclusione della nuova tappa del Mondiale all’interno del calendario non sono ancora stati definiti con certezza, ma sembra che il Gran Premio del Vietnam stia già riscuotendo un certo successo.

Nonostante, infatti, non sia ancora stata dichiarata una data ufficiale (anche se si pensa che il Gran Premio avrà luogo indicativamente a metà aprile) i biglietti sono già in vendita.

Proprio all’inizio di questo mese, infatti, si sono scatenati gli acquisti in vista di questa nuova data, che lascia presagire già un discreto successo, nonostante le polemiche che l’hanno preceduta.

Un’attesa molto sentita che, proprio nei mesi scorsi, è stata resa ancora più intensa dal lancio di un video che permette di compiere un giro virtuale del nuovo tracciato.

A questo si affiancano anche una serie di immagini digitali, rilasciate qualche giorno fa, che permettono agli appassionati di avere una prima visione di quello che sarà, per esempio, il rettilineo di partenza.

Le stesse immagini che avvalorano la definizione che la stessa Formula 1 ha dato del nuovo circuito, descrivendolo come un layout ibrido unico, che si distanzia un pò dagli altri circuiti cittadini.

L’idea, infatti, è quella di allontanarsi dalle curve secche a 90 gradi, per favorire un layout in grado di facilitare la dinamica di gara, garantendo dei ruota-a-ruota meno rischiosi rispetto a quelli attuali.

La configurazione del circuito del Gran Premio del Vietnam è definito ibrido anche perché include caratteristiche differenti che arrivano da altri circuiti del Mondiale.

La pista, infatti, riprende le curve 1 e 2 del Nurburgring, così come alcune sezioni di Monaco, Suzuka e Sepang.

Il circuito si presenta anche come molto interessante dal punto di vista della velocità, dato che in alcuni punti le monoposto potrebbero raggiungere una velocità massima di 335km/h.

Al termine di questo rettilineo, della lunghezza di 1.5km, terminerà con un lungo tornante, dove sarà posizionata anche una tribuna per gli spettatori, che potranno godere di una delle migliori viste.

Gran Premio Vietnam 2
© Formula 1
Gran Premio Vietnam 4
© Formula 1

Insomma, il Gran Premio del Vietnam lascia pensare a una gara molto interessante ed entusiasmante e tutto questo giustifica la grande attesa per la nuova tappa.

Oltre a questa, anche se alcuni dettagli devono ancora essere discussi, è già stata confermata anche la tappa del Gran Premio d’Olanda, mentre non si hanno ancora conferme circa il Gran Premio di Miami.

Nonostante tutto, aggiungendo Vietnam e Olanda, il Mondiale raggiungerebbe un totale di 23 appuntamenti, anche se sono diversi i contratti in scadenza alla fine dell’anno per altri circuiti attualmente inclusi nel calendario.

Pubblicità

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button