Formula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria, Norris: “Deluso della mia prestazione, potevo fare la pole”

Il britannico partirà dalla terza casella dopo una qualifica entusiasmante. McLaren solida in questi primi due giorni ungheresi

La terza casella della griglia di partenza del GP d’Ungheria è di Lando Norris. L’inglese si è portato a casa un fantastico risultato, sperando di poter replicare nella giornata di domani

Il pilota della McLaren partirà dalla terza posizione. Le qualifiche del GP d’Ungheria hanno mostrato un Norris in splendida forma, pronto a tirare fuori il tutto e per tutto dalla sua MCL60. In generale il team di Woking si è dimostrato solido in tutte le sessioni di libere. I piloti possono contare su una vettura molto forte sul giro secco, poiché è in grado di mettere in temperatura gli penumatici molto velocemente.

Non è tutto però, durante le prove libere la McLaren ha dimostrato di avere anche un buon passo gara. L’obiettivo di Norris ora deve essere quello di confermare nella giornata di domani l’ottima prestazione portata a casa in questo sabato di qualifiche.

Norris: “Deluso personalmente, domani voglio portare a casa il podio”

Nell’intervista post-qualifiche, la prima domanda che è stata rivolta a Norris riguardava il suo stato d’animo dopo la terza posizione. Il britannico ha risposto così: “Sono molto contento per il team, perché hanno tirato fuori un’ottima prestazione. Personalmente sono un po’ deluso perché so che potevo dare di più. Brucia avere la pole a un solo decimo, specialmente se sono consapevole che quel decimo avrei potuto limarlo anche io. Ho fatto alcuni piccoli errori che mi sono costati la prima fila. Con un giro più pulito sento che avrei potuto conquistare la prima posizione“.

Dopodiché si è passati a discutere sul passo gara, con Norris che ha affermato: “Il passo gara sembra essere piuttosto forte. Le sensazioni sono le stesse di Silverstone, per cui speriamo di portare a casa un buon risultato. Dall’altra parte però sono anche un po’ frustrato perché è una pista in cui è difficile superare, ma farò del mio meglio. E sull’incomprensione con Russell nel Q1 ha affermato: “Nulla di che. Il problema reale del traffico sarà domani, soprattutto per quelli che partiranno dalle retrovie“.

Margherita Ascè

Mi chiamo Margherita, ho 20 anni e studio Comunicazione, Innovazione e Multimedialità all’Università di Pavia. Sono da sempre una grande appassionata di sport con un debole per i motori. Sogno di diventare pit lane reporter della Formula 1 per raccontare e vivere in prima persona le emozioni che solo questo sport sa regalare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio