2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Ungheria

GP Ungheria 2019, Valtteri Bottas: “Siamo qui per lottare per la vittoria”

Il fine settimana ungherese di Valtteri Bottas non è stato semplice. Ecco perché c’è grande soddisfazione nei confronti del risultato

Topics

Valtteri Bottas ha chiuso in seconda posizione la sessione di qualifica del Gran Premio di Ungheria. Il finlandese, che ha fatto segnare un tempo di 1’14”590, è arrivato ad appena diciotto millesimi dalla pole position di Max Verstappen.

Domani, quindi, prenderà il via dalla prima fila della griglia di partenza proprio vicino all’olandese della Red Bull. E per la sesta volta in questa stagione è riuscito anche a stare davanti al suo compagno di squadra, Lewis Hamilton, che non è riuscito ad andare oltre la terza posizione, con un distacco di nemmeno due decimi dal poleman.

Il fine settimana ungherese di Valtteri Bottas non è stato per niente semplice. Il finlandese ha fatto i conti con alcune noie meccaniche nelle libere 1. Ed ecco perché c’è ancora maggiore soddisfazione nei confronti di questo risultato: “Sono stati perseguitato dai problemi per tutto il fine settimana. Mi sono perso la prima sessione di prove libere 1 mentre al pomeriggio ho girato poco. Sono riuscito a lavorare a dovere sulla monoposto solamente stamattina – ha raccontato in conferenza stampa Valtteri Bottas – Fortunatamente ho trovato il ritmo e le cose sono migliorate in qualifica. Non posso che essere contento di come siano andate le cose. Nelle ultime fasi della sessione sono stato molto vicino a Verstappen e non ho potuto finirgli davanti davvero per pochissimo. Ma la Mercedes è stata davvero veloce per tutto il fine settimana, e ciò è quello che conta“.

Come al solito in Ungheria c’è una nutrita presenza di tifosi finlandesi. E Valtteri Bottas non può che sentirsi onorato di aver raggiunto un risultato simile davanti ai propri fans: “È sempre stato così. All’Hungaroring ci sono sempre tanti tifosi finlandesi a guardare la corsa – ha proseguito – Proprio per questo motivo farò del mio meglio. Darò tutto per fare bene. Siamo qui per lottare per la vittoria. Posso dire che si prospetta una bella battaglia“, ha concluso.

Topics
Pubblicità

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 32 anni e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button