2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Ungheria

Gp Ungheria 2019, Red Bull: “Mercedes veloce, siamo vicini”

Gp Ungheria 2019: si è conclusa la prima giornata di prove libere per la Red Bull. Qui i commenti a caldo di Verstappen e Gasly.

Si è conclusa la prima giornata di lavoro del Gp Ungheria per la Red Bull, con le prime due sessioni di prove libere disputate sul circuito dell’Hungaroring, con entrambi i piloti protagonisti di buoni risultati e ottimi tempi.

Nella mattinata condizionata dalla pioggia, ha visto Max Verstappen ottenere il secondo miglior tempo (1’17”398) alle spalle di Lewis Hamilton, al termine di una sessione che ha visto l’olandese in difficoltà e autore di due testacoda fortunatamente senza gravi conseguenze.

Pierre Gasly chiude alle spalle della Ferrari di Sebastian Vettel, con il tempo in 1’17”682. Il pilota francese si migliora nelle Prove Libere 2 concludendo la sessione con il miglior tempo in 1’17”854, con gomme Soft e precedendo il compagno di squadra, a 55 millesimi, con gomma Media.

Al termine di questa giornata, ecco le prime parole di Max Verstappen: “Abbiamo provato alcune cose sulla macchina e inizialmente ero contento nelle Libere 1, ma poi sono state provate altre cose che non mi hanno soddisfatto positivamente. Il posteriore si comportava bene e il bilanciamento nelle Prove Libere 2 era buono, ma è importante provare ogni cosa per migliorare”.

Reduce della vittoria di Hockenheim, Max Verstappen apparso tranquillo, è convinto di poter riprovarci anche a Budapest, anche se ci sarà da lottare con i rivali della Mercedes e della Ferrari.

“Sembriamo competitivi, ma le Mercedes saranno sicuramente davanti, e domani sarà una giornata molto interessante. È difficile fare previsioni, ma siamo tutti piuttosto vicini”.

Gli ultimi due Gran Premi, hanno visto Max Verstappen in difficoltà alla partenza, perciò nel corse delle Prove Libere, l’olandese della Red Bull ha lavorato molto su questo aspetto, simulando diverse partenze da fermo.

“Le mie ultime partenze non sono state delle migliori, ma sappiamo qual è il problema e stiamo cercando di risolverlo lavorando duramente”, ha così concluso Verstappen.

Anche Pierre Gasly ha rilasciato delle dichiarazioni al termine di questo venerdì di Prove Libere che dà il via al weekend del Gp Ungheria, 12° prova di questa stagione 2019.

Non è stata una giornata molto indicativa. Abbiamo visto una bella lotta in queste prove libere, si sono rilevate due sessioni molto competitive sia sull’asciutto sia sul bagnato. Sono contento della macchina, cercheremo di capire quale sarà l’obiettivo per domani”, ha così esordito Gasly.

Sabato è prevista pioggia, e stavolta aver lavorato con le intermedie è sicuramente di aiuto per la Red Bull nel capire e per elaborare una buona strategia in vista delle Qualifiche e poter intromettersi tra Mercedes e Ferrari come sta accadendo ultimamente.

“Domani il meteo sarà imprevedibile, quindi penso sia stato utile poter fare qualche giro in condizioni difficili nel pomeriggio”, ha quindi così aggiunto il pilota francese a riguardo.

“La Mercedes sarà molto veloce, lo abbiamo notate nelle Prove Libere 1, mentre le Ferrari al momento non hanno mostrato il loro vero passo e immagino che se la giocheranno in Qualifica, con una bella battaglia ravvicinata tra tutti, ma con condizioni così imprevedibili non si possono fare delle gran previsioni in termini di risultati”, ha così parlato delle sue sensazioni Gasly prima di concludere la sua dichiarazione.

Ora per entrambi l’appuntamento in pista è per domani, sabato con la terza sessione di Prove Libere e nel pomeriggio le Qualifiche che determinerà la griglia di partenza del Gp Ungheria che scatterà domenica alle 15:10.

Topics
Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close