DichiarazioniFormula 1Gran Premio Stiria

GP Stiria, Bottas: “È stato il miglior risultato possibile”

Poco entusiasmo e dichiarazioni concise quelle del finlandese, che ha chiuso oggi in terza posizione alle spalle del compagno di scuderia

La Mercedes numero 77 è riuscita a tenere dietro un Perez scatenato, che avrebbe potuto soffiargli il terzo gradino del podio

Sul circuito del Red Bull Ring è calato il sipario. Almeno per la prima tappa del GP di Stiria. Una gara che, per le Mercedes, non è stata particolarmente entusiasmante. L’unica emozione vissuta da Valtteri Bottas, per esempio, è stata sentire il fiato sul collo a pochi giri dalla fine, quando la Red Bull di Perez ha dato il tutto e per tutto per raggiungere quell’agognato terzo posto.

E invece, il finlandese l’ha spuntata. Anche se nelle dichiarazioni del post gara non si è dimostrato particolarmente entusiasta, liquidando Mark Webber con alcune semplici considerazioni. Del resto, per Bottas il GP di Stiria è stato un po’ anonimo: la speranza è quella di fare meglio nel corso della prossima gara. C’è solo una domanda, però, che sorge spontanea: domenica prossima si corre sullo stesso circuito, basteranno 7 giorni per tornare alla carica?

PENALITÀ CANAGLIA

Il finlandese della Mercedes scattava dalla quinta posizione, a causa della penalità subita dopo il testa coda di cui è stato protagonista in pit lane. Di conseguenza, il risultato ottenuto è stato comunque superiore alle aspettative e, se non altro, ha limitato i danni nel contesto del mondiale costruttori. Secondo Bottas, la penalità ha rappresentato il problema principale e gli ha impedito di raggiungere posizioni migliori.

Considerando da dove partivo questo è stato il miglior risultato possibile oggi. Era importante poter stare davanti a una Red Bull e limitare i danni nel campionato costruttori. Speriamo di andare meglio settimana prossima. Non avevo tanto margine su Perez, loro si sono giocati la loro carta migliore e quasi ha funzionato. Ma sono contento, era un po’ che non salivo sul podio, va bene così. Meglio la prossima? Sì, senza penalità e facendo meglio in qualifica ci possiamo provare“. 

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.