Formula 1Gran Premio Stati Uniti

GP Stati Uniti, FP2: Rossa al top, ma ci si concentra su altro

La sintesi della seconda sessione di prove libere sul Circuit of The Americas

Ancora una Ferrari sul gradino più alto, ma ad Austin oggi l’attenzione è su qualcosa di diverso

Si ritorna ad Austin, in Texas, per il diciannovesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Il Circuit of The Americas apre l’ultimo round di corse nel Nuovo Continente, avvicinandoci sempre più alla chiusura del Campionato ad Abu Dhabi. E con la bandiera a scacchi delle FP2, giunge al termine la prima giornata di questo weekend di gara negli Stati Uniti.

Una sessione un po’ diversa dal solito quella negli USA. I piloti infatti hanno a disposizione novanta minuti per testare le nuove gomme Pirelli per il 2023. Soltanto cinque piloti, in quanto non hanno girato nel corso delle FP1, hanno avuto l’occasione di utilizzare i primi 35 minuti per compiere delle normali simulazioni di gara e di qualifica. Sono Charles Leclerc, Daniel Ricciardo, Valtteri Bottas, Nicholas Latifi e Kevin Magnussen.

I RISULTATI DELLE FP2 DEL GP DEGLI STATI UNITI

Ed è la Ferrari del monegasco, sostituito nella prima sessione di libere da Schwartzman, a segnare il miglior tempo di giornata in 1’36″810, montando mescola media. Lo seguono Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo, Mentre il primo con le gomme da test si conferma Carlos Sainz. Risultati difficili da decifrare, in quanto non siamo a conoscenza del tipo di pneumatico che ciascun pilota ha avuto in dotazione.

Tuttavia, l’aspetto interessante è che tutti i piloti hanno, in questo modo, dovuto girare con la stessa quantità di carburante e per lo stesso numero di giri. Un test necessario per quelli della Pirelli, che doveva tenersi a Suzuka durante lo scorso weekend di gara. Rimandato poi agli Stati Uniti a causa della pioggia che, come abbiamo visto, ha condizionato anche la gara sul tracciato nipponico.

Questa, al termine delle FP2 del GP degli Stati Uniti, la classifica completa dei tempi:

stati uniti fp2 1
© @F1 on Twitter

 

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button