Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Verstappen: “Una grande doppietta per il team”

Le dichiarazioni del campione del mondo in carica, che festeggia al Montmelò la sua terza vittoria consecutiva

Grazie al ritiro di Leclerc, Verstappen balza in testa alla classifica iridata

Quella che sembrava una giornata nata sotto la luna storta si è rivelata essere una festa per Verstappen e tutto il team Red Bull. Alle prese con svariati problemi tecnici (il DRS che non sempre funzionava, incertezze sul pescaggio del carburante), Max ha anche dovuto fare i conti con una sbavatura. Un errore in curva-4 nel primo stint rischiava di compromettere la sua gara. Ma all’improvviso, la dea bendata gli ha restituito quel che gli aveva tolto prima in Bahrain e poi in Australia.

Leclerc, fino a quel momento leader indiscusso, è stato messo fuori dai giochi da un problema al motore Ferrari. E a quel punto le gerarchie si sono ribaltate. Verstappen, con una strategia alternativa (tre soste contro le due di Perez e Russell), ha completato la sua rimonta, andando a cogliere un successo importantissimo in ottica iridata.

LE DICHIARAZIONI

“Sono uscito di pista, probabilmente è stato il vento. Ho perso il posteriore. Poi ho cercato di passare George ma il DRS non funzionava. Questo mi ha reso la vita difficile. Grazie ad una strategia perfetta siamo riusciti a fare la nostra gara e a vincere. Inizio difficile, ma bel finale. Ho cercato di mantenere la concentrazione, ovviamente non è bello quando hai così tanti problemi. Sono contento di aver vinto e di aver completato la doppietta per il team. Il comportamento della vettura sia sulle soft che sulle medie è stato perfetto. Adesso dobbiamo continuare a lavorare”.

Verstappen, con la gara di oggi, arriva alla quarta vittoria stagionale. In pratica ha colto il successo tutte le volte in cui ha visto la bandiera a scacchi. Statistica impressionante per il campione del mondo in carica, che adesso scavalca Charles nella classifica del Mondiale. Tra sette giorni, sulle stradine di Monaco, si presenterà con 6 lunghezze di vantaggio. Ma la strada è ancora lunghissima.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.