Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Sainz: “Importante la partenza e le gomme”

Sulla pista catalana, il pilota della Ferrari è terzo al termine delle qualifiche. Nella sua gara di casa, domani scatterà dalla seconda fila

Al termine delle qualifiche del GP Spagna 2022, Carlos Sainz è in terza posizione, alle spalle di Sergio Perez, secondo, e del poleman Charles Leclerc

Concluse le qualifiche del GP Spagna, sesta tappa della stagione di Formula 1 2022, con Carlos Sainz tra i protagonisti più attesi dal pubblico spagnolo, che ha ottenuto la terza posizione. Sulla griglia di partenza, domani scatterà dalla seconda fila, alle spalle del poleman e compagno di squadra in Ferrari, Charles Leclerc e Max Verstappen con la Red Bull. Accanto a lui, in quarta posizione si troverà la Mercedes di George Russell.

Carlos Sainz affronta il weekend del GP Spagna, con una gran voglia di riscatto e tentare l’assalto alla prima vittoria in carriera. I ritiri in Australia e Imola, erano sicuramente inaspettati, vista la competitività della F1-75 e le prestazioni viste sia da Charles Leclerc sia dallo stesso Sainz. L’ultima a Miami, malgrado il terzo posto ottenuto dallo spagnolo, che è stato capace di tenere dietro Sergio Perez.

Ferrari ha finalmente portato un piccolo pacchetto di aggiornamenti sulla F1-75, e la sostituzione del telaio della vettura di Carlos Sainz, avvenuta nella notte per un problema a sistema idraulico, potrebbero aiutare maggiormente il pilota spagnolo in questa impresa.

Grande tifo da parte degli appassionati spagnoli, accorsi numerosi. Le tre sessioni di prove libere, non hanno mostrato grandi prestazioni da parte della Ferrari e di Carlos Sainz, più sofferti nel passo gara. In qualifica, Ferrari parte subito bene, facendo segnare buonissimi tempi, soprattutto con Charles Leclerc, poi autore della pole position. Niente male, per Carlos Sainz che riesce a superare senza difficoltà la Q1 e Q2.

Ciò nonostante, Carlos Sainz è sembrato un po’ in difficoltà rispetto a Charles Leclerc, autore di un testacoda in una fase clou della Q3. In quel momento, Carlos Sainz era riuscito a ottenere il miglior tempo e piazzarsi per poco in pole position, almeno fino al super tempo fatto segnare da Verstappen, che ha fatto scivolare lo spagnolo in seconda posizione.

Sul Circuit de Catalunya-Barcellona, fa molto caldo e non manca il vento. Fattori che quanto abbiamo visto, hanno inciso sulle prestazioni delle vetture, e soprattutto delle gomme. In casa Ferrari, durante le qualifiche è stato giocato un jolly, facendo risparmiare gomme a Charles Leclerc. Domani, in gara tutto potrà succedere, e chiaramente il buon Carlos Sainz, spera di potersela giocare, e fare il salto di qualità, ottenendo la tanto agognata prima vittoria della carriera. E perché no, davanti al pubblico spagnolo?

Carlos: “Terzo? È una buona posizione da dove partire”

“Finora è stato un difficile weekend. Le condizioni non sono semplici, tra caldo e vento. Tuttavia, sono riuscito a fare un discreto giro, che ci permetterà di lottare anche domani,” ha così esordito Carlos Sainz, al termine delle qualifiche.

“Penso che la chiave, sarà alla partenza, con la gestione delle gomme. Dopodiché vedremo. Alla fine, è una buona posizione da dove partire”.

All’inizio della sessione, Carlos Sainz ha commesso un piccolo errore. Pensando alla gara e alla possibilità di rimontare: “Sicuramente, domani ci proveremo. Intanto, faremo il possibile per restare davanti alla partenza, poi vedremo. Non è stata una qualifica ideale, perché non sono riuscito a fare un giro buono con le gomme usate. Probabilmente mi mancherà una gomma nuova per domani, perché ho spinto molto. Tuttavia, potrà accadere di tutto, noi proveremo a fare del nostro meglio”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.