DichiarazioniFormula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, conferenza stampa dei team del midfield

La conferenza stampa dei piloti del centro gruppo alla vigilia del weekend spagnolo, sesta prova del Mondiale 2020

 nei  siLa conferenza stampa dei piloti del centro gruppo nella giornata di giovedì con il GP Spagna, sesta prova del mondiale 2020

La stagione 2020 di Formula 1 prosegue con il GP Spagna, in programma nel weekend di Ferragosto sul circuit de Catalunya Barcelona, situato a pochi chilometri da Barcellona. Nella giornata di giovedì i piloti sono impegnati con la conferenza stampa.

RACING POINT

Da inizio di stagione, uno dei temi caldi all’interno dei paddock della Formula 1 è rappresentato dalla questione Racing Point. Il team inglese grazie ad una vettura che si sta dimostrando competitiva, permettendogli di portare a casa dei buoni risultati. Ma ha dovuto fare i conti con le polemiche ed i sospetti legati alla RP20 vista la stretta somiglianza con la Mercedes W10 e le prese d’aria dei freni posteriori installati sulla vettura.

Inoltre ci si è messa anche la positività al coronavirus di Sergio Perez, che lo ha costretto a saltare i due appuntamenti di Silverstone, e che è stato sostituito da Nico Hulkenberg. Questa settimana il pilota messicano è risultato negativo al tampone ed è tornato nel paddock pronto a risalire in macchina.

Sergio Perez ha preso parte alla conferenza stampa, spiegando come sono andate le cose e raccontando le sue sensazioni alla vigilia del GP Spagna: Non lo so come ho fatto a contagiarmi, penso che sia stato sfortunato. Sono tornato in Messico per due giorni per trovare mia madre, che ha avuto un problema, per poi tornare in Europa. Ho seguito tutte le precauzioni richieste, sono consapevole di cosa sta succedendo nel mondo. Non ho fatto nulla di diverso rispetto agli altri nel paddock, ma evidentemente ho avuto la sfortuna di prenderlo“.

Sono molto felice di essere tornato, finalmente libero dal virus e di essere di nuovo con il mio team. Sono stati dei giorni difficili per me, perciò sono molto contento di essere tornato e poter fare ciò che amo. Per fortuna non ho riscontrato alcun sintomo pesante, solo un gran mal di testa. Per uno o due giorni, mi sentivo molto stanco, ma alla fine è una cosa normale quando si trascorre molto tempo da solo e senza poter lasciare la stanza. Sono stato praticamente in lockdown per 10 giorni,” ha così aggiunto il pilota messicano.

MCLAREN

Il GP Spagna rappresenta la gara di casa per Carlos Sainz Jr. Reduce da diversi weekend non perfetti, e spesso condizionati da problemi di vario tipo, lo spagnolo si concentra per cercare di avere un weekend più positivo sul circuito di casa.

“Abbiamo avuto diversi problemi tecnici, cosi come errori umani. Siamo stati sfortunati con il traffico in Ungheria, poi un errore tecnico che ha compromesso un sensore e ogni altro tipo di problema. Ora è tempo di risolverli e migliorarci con i pit-stop,” ha così dichiarato Carlos Sainz in conferenza stampa.

“Questo nostro tallone d’Achille, che probabilmente ci sta facendo perdere un sacco di punti in campionato. Perciò sono certo che Andreas Seidl e il team stiano lavorando molto per migliorare questo aspetto”.

Sainz ha perso molte posizioni nella seconda gara a Silverstone, in quanto la McLaren ha dovuto lavorare sulla sua MCL35 per sistemare l’impianto di raffreddamento in vista delle temperature torride, condizionando la prestazione aerodinamica. Un problema che Sainz spera che sia stato risolto in vista del weekend di gara.

“Stiamo facendo il possibile per cercare di risolvere questo problema in vista del weekend. Per quanto mi riguarda, non sono molto felice per quanto accaduto la scorsa settimana, che ha compromesso la qualifica e quindi la gara, complicandomi un tantino la mia vita. Il team sta cercando di risolvere questo problema. Non sono certo se lo avrò o no domani. Faremo del nostro meglio e vedremo,” ha così aggiunto il madrileno.

ALFA ROMEO

L’Alfa Romeo è reduce da un avvio di stagione per nulla buono, rappresentando l’ultima forza in campo per quanto riguarda le prestazioni in qualifica, con un leggero miglioramento sul passo gara di domenica. Tuttavia, per Antonio Giovinazzi e Kimi Raikkonen da inizio di stagione la faccenda è piuttosto difficile, visto che partendo spesso dall’ultima fila, fanno poi fatica ad avvicinarsi alla top 10 e lottare per le posizioni più soddisfacenti e che potrebbero portare a casa un migliore bottino di punti.

Antonio Giovinazzi si è presentato alla conferenza stampa del GP Spagna mostrando un certo ottimismo. Il pilota italiano è rimasto soddisfatto dal buon ritmo avuto a Silverstone, nonostante una qualifica deludente.

“Un altro fine settimana significa per noi un’altra possibilità per migliorare il nostro pacchetto. Credo che i nostri problemi dell’ultima qualifica abbiano mascherato parte del ritmo che abbiamo avuto in gara. Dobbiamo continuare a lavorare per essere in lotta per i punti. È importante rimanere concentrati e sfruttare al massimo ogni piccola opportunità che ci viene concessa,” ha così dichiarato Giovinazzi alla stampa.

ALPHATAURI

Pierre Gasly si è presentato nel paddock del circuit de Catalunya-Barcelona per disputare il GP Spagna indossando la maglia del Paris Saint-Germain, per festeggiare il successo nei quarti di finale di Champions League contro l’Atalanta. La scorsa sera durante la partita, il pilota francese che spesso viene visto nei paddock, con un pallone intento a fare qualche palleggio, attraverso una storia su Instagram ha reso partecipi i suoi followers della sua fede calcistica.

In conferenza stampa, il pilota dell’AlphaTauri si è presentato con la maglia della sua scuderia, durante la quale ha parlato della sua passione per il pallone e per il PSG:“Sono stati 89 minuti molti intensi. Ci sono state molte urla ed altrettanti 5 minuti di urla, per diverse ragioni e non appena hanno segnato i due gol ed ottenuto l’accesso in semifinale. Sono un grande fan del PSG, cerco di guardare tutte le partite, specialmente la Champions League, che rappresenta la più importante competizione per noi, e quindi credo di essere molto felice oggi, per essersi qualificati per la semifinale”.

RENAULT

Altra questione molto calda all’interno della Formula 1, è legata  alla situazione di Sebastian Vettel dopo l’addio alla Ferrari che avverrà a fine stagione 2020, e il suo momento difficile all’interno del team grazie anche a una monoposto non performante.

A questo proposito in conferenza stampa del GP Spagna è intervenuto Daniel Ricciardo, che è stato compagno di squadra del tedesco in Red Bull: “L’ho detto fin dall’inizio, da quando ho saputo della notizia. Se Vettel vuole proseguire, ci crede e vuole rimanere al massimo livello, allora deve rimanere in Formula 1. Sarebbe un bene per lo sport e lui può reagire”.

“Non credo che Sebastian sia un tipo che scappa da un problema. Lui è l’efficienza tedesca. Mi aspetto che possa reagire e sono certo che lo farà,” ha così aggiunto Ricciardo, rispondendo alle voci su un possibile addio del Ferrarista al Circus.

WILLIAMS

Nicholas Latifi in conferenza stampa del GP Spagna, racconta la sua prima parte della sua stagione da rookie al volante della Williams: “In qualifica, al sabato non ho mostrato molto potenziale. C’è la progressione ma non il risultato che speravo di ottenere in questa fase. Credo che questo sia l’unico punto che mi ha un pò deluso nelle prime gare. Siamo stati sfortunati in alcune occasioni, ho commesso degli errori quando la vettura ha mostrato più potenziale“.

Pubblicità

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. Grazie ai suoi protagonisti, piloti, monoposto, team ne sono rimasta talmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button