Formula 1Gran Premio Spagna

GP Spagna, Aston Martin sarà la copia della Ferrari?

Non è detto che il pacchetto di aggiornamenti faccia il suo debutto la settimana prossima. Potrebbe essere posticipato a Monaco

I team sono già al lavoro per il GP di Spagna, vero banco di prova della stagione. Proprio al Montmelò Aston Martin porterà in pista importanti novità di stampo Ferrari

Esattamente come il Cavallino Rampante e tante altre scuderie della griglia di partenza, dopo un avvio di stagione al di sotto delle aspettative, Aston Martin vuole portare importanti novità al GP di Spagna. Tanto che per alcuni potrebbe essere definita come una “copia della Ferrari”.

La tappa di Barcellona ha da sempre rappresentato un importante crocevia per quanto riguarda il debutto dei nuovi pacchetti di sviluppo. Non a caso, proprio sul tracciato del Montmelò, la stagione di Formula 1 alza ufficialmente i veli sul campionato coi test invernali.

La Ferrari è stata la prima squadra ad annunciare un importante pacchetto di aggiornamento per il GP di Spagna. Ora, dopo la Rossa, le fa eco anche Aston Martin che però ha già reso noto che non potrà garantire le medesime migliorie su entrambe le monoposto a causa della carenza di materiale.

Aston Martin copia la Ferrari?

Il team verde smeraldo e la sua AMR22 sarà l’osservata speciale della tappa del Montmelò. Secondo quanto riportato dai colleghi di Auto Motor und Sport, Aston Martin farà debuttare al GP di Spagna una monoposto completamente nuova con fiancate più larghe e un retrotreno molto stretto. Un concetto simile in tutto e per tutto a quello della Ferrari. L’obiettivo di questi upgrade è quello di cambiare marcia a una stagione iniziata non come ci si sarebbe aspettato. Prestazioni ben al di sotto delle aspettative soprattutto a causa del porpoising.

L’upgrade potrebbe slittare a Monaco

Per la scuderia del patron Lawrence Stroll, che attualmente occupa il nono posto in classifica Costruttori, sarà una lotta contro il tempo. In fabbrica si sta lavorando a ritmi serrati per fronteggiare le difficoltà di approvvigionamento dei materiali. E proprio questo motivo potrebbe ritardare l’arrivo del pacchetto di aggiornamenti.

L’AMR22 che vedremo in pista con gli aggiornamenti, a prima vista, sarà notevolmente differente dalla monoposto che ha corso a Miami. Uno degli obiettivi che ci siamo posti è stato quello di limitare il problema del porpoising“, ha aggiunto Andy Green, Direttore Tecnico della squadra.

Eppure, nonostante l’annuncio di Aston Martin, non è ancora sicuro che la versione B della AMR22 possa fare il suo debutto a Barcellona. A causa delle difficoltà delle quali abbiamo parlato in precedenza, la scuderia inglese potrebbe trovarsi davanti a una scelta. O ritardare l’upgrade sulla monoposto di una settimana, al GP di Monaco, o far scendere in pista l’AMR22-B affidandola solo a uno dei due piloti. Al momento Vettel ha quattro punti mentre Stroll ne ha solo due. Ma non è detto che sulla scelta pesi la classifica riservata ai piloti.

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora e sono di Genova. Scrivo per passione, nella vita di tutti i giorni sono un'educatrice cinofila. Non ho paura di dire (forse è meglio dire scrivere) quello che penso. Per me la sincerità e la franchezza sono alla base di ogni rapporto umano. Sono pignola e puntigliosa ma disordinata e pasticciona allo stesso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.