Formula 1Gran Premio Singapore

GP Singapore, Russell: “Tanta fiducia verso la vettura”

Le dichiarazioni del pilota della Mercedes al termine delle qualifiche sul circuito di Marina Bay, dove ha ottenuto la seconda posizione

George Russell torna in prima fila dopo 11 gare dall’ultima volta, ottenendo la seconda posizione sulla griglia di partenza del GP Singapore

Le qualifiche del GP Singapore si concludono con la pole position di Carlos Sainz su Ferrari, seguito da George Russell su Mercedes e dall’altra Rossa di Charles Leclerc. Il weekend che si è aperto, vede le Ferrari in ottima forma e con un buon passo sulla pista di Marina Bay, ma anche la Mercedes sembra andare molto bene, guardando le prestazioni nelle prove libere.

George Russell è sembrato molto a suo agio sul tracciato di Marina Bay, complice una vettura ben bilanciata, e che gli consente di sfruttare appieno le potenzialità. Meno bene invece Lewis Hamilton, che è sembrato più in difficoltà.

Una qualifica caratterizzata da caos e colpi di scena. George Russell ha saputo gestire molto bene, piazzandosi tra le prime sei posizioni. In Q2 ha fatto persino registrare il miglior tempo, al primo tentativo in 1’31″743.

In Q3 nella sfida per la conquista della pole position, il giovane inglese ha fatto segnare delle ottime prestazioni, specialmente nel settore centrale. Lì la sua W14, sembra poter esprimere il suo potenziale. All’ultimo tentativo, il pilota della Mercedes, ha perso molto tempo nel settore finale, che ha di fatto consegnato la prima casella a Carlos Sainz, e accontentandosi della seconda posizione sulla griglia di partenza della gara di domenica.

Per George Russell si tratta della sua ottava prima fila in carriera, la prima dopo 11 Gran Premi (l’ultima volta è stata al GP Australia)

George: “Ci auguriamo, una situazione difficile per Ferrari”

Caos, bandiere rosse, tanto traffico, così possiamo definire le qualifiche del GP Singapore 2023. A tal proposito il primo commento di George Russell al termine della sessione: “Certamente è stata una sessione impegnativa. Salire in macchina qui, è come entrare in una sauna per via del caldo, si continua a sudare”.

“Dobbiamo mantenere la calma, ma abbiamo tanta fiducia verso la vettura in questo weekend. Il team ha fatto un grande lavoro, anche a livello di strategia. È una strategia diversa rispetto a tutti gli altri, quindi avremo un altro set di gomme medie, che nessun altro avrà. Quindi poter avere un vantaggio strategico domani, partendo dalla prima fila, può essere una cosa buona per noi,” ha aggiunto Russell

Il Marina Bay Street Circuit, è un tracciato dove è difficile sorpassare. Pertanto sarà fondamentale una buona strategia, e anche una buona gestione delle gomme, visto il tanto degrado riscontrato nelle tre sessioni di prove libere. Su questo punto, le parole del pilota della Mercedes: “La pista è diversa quest’anno, ma il degrado è stato molto forte ieri. Per cui, potrebbe esserci una o due soste. Avere una media in più, magari potrà mettere la Ferrari in una situazione difficile e forzare all’errore. Ed è quello che ci auguriamo domani”.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio