2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Silverstone 2019. Ferrari, Charles Leclerc: “Mercedes lontane”

Le prime due sessioni di prove libere a Silverstone riportano una Ferrari con parecchie difficoltà. Sebastian Vettel: “Sarà lotta con la Red Bull”

Topics

Un venerdì di prove libere non facile per la Ferrari. Le PL1 e le PL2 per ora confermano quello che ha detto Mattia Binotto nei giorni scorsi, ossia che Silverstone è una pista Mercedes. Se questa mattina infatti Pierre Gasly sorprendentemente ha fatto registrare il giro più veloce, questo pomeriggio le Mercedes di Valtteri Bottas e di Lewis Hamilton hanno monopolizzato la prima e la seconda posizione.

La Ferrari di Charles Leclerc è comunque riuscita a piazzarsi a 197 millesimi da Valtteri Bottas. Più staccato invece Sebastian Vettel, a 448 millesimi dal finlandese della Mercedes.

Non sono completamente felice. È stato un pomeriggio complicato“, ha dichiarato Sebastian Vettel. “Abbiamo provato un paio di cose, magari torneremo indietro, c’è un po’ di tempo per pensarci. Il ritmo è stato difficoltoso, penso che nelle PL2 ci siano stati alti e bassi per molte ragioni. Abbiamo provato alcune cose. Non sono così infastidito da uno o due particolari tempi sul giro, si tratta di un quadro più generale. La Mercedes è sembrata velocissima ed è la vettura da battere, perciò vedremo domani.

Oggi abbiamo fatto questo e alcune cose non hanno funzionato, perciò dobbiamo scegliere le carte giuste per domani. Abbiamo provato cose sulla vettura e sul set-up, e la vettura è parsa piuttosto nervosa. Sceglieremo cosa mantenere e cosa togliere. Le Mercedes sono sembrate molto molto forti, e sarà una lotta ravvicinata tra noi e le Red Bull“, ha concluso Sebastian Vettel.

La pensa allo stesso modo anche Charles Leclerc, il quale ha spiegato che per ora la Ferrari è lontana dalla Mercedes: “Oggi è stata una giornata piuttosto difficile per noi. Abbiamo testato un bel po’ di cose. Penso che il passo di qualifica non sia poi così male, ma sul ritmo di gara abbiamo faticato parecchio. Dobbiamo lavorare su questo, cercando di migliorare sull’anteriore sinistra, soprattutto, ma in generale sulle gomme anteriori.

Le gomme? Erano in una brutta situazione dopo la simulazione di gara. Le Mercedes hanno confermato di essere la squadra da battere, mi aspettavo questo. Sono abbastanza sicuro che abbiano ancoro molto da far vedere. Non sono soddisfatto. Forse mi costringo un po’ a sorridere. Questo non è stato una grande giornata per la squadra in generale. Dobbiamo lavorare, specialmente sul passo gara. Siamo abbastanza lontani rispetto a Mercedes. Ci lavoreremo e speriamo di fare qualche progresso per domani” ha dichiarato infine Charles Leclerc.

Topics
Pubblicità

Luca Brambilla

Mi chiamo Luca, ho 20 anni, e sono uno studente universitario. La Formula 1 è da sempre una delle mie più grandi passioni e non mi perdo un weekend di gara dai tempi di Michael Schumacher. Sono tifoso della Ferrari, così come nel calcio sono tifoso dell'Inter, e penso che il tifo sia qualcosa di imprescindibile per appassionarsi davvero ad uno sport. Massima oggettività però ovviamente nel momento in cui scrivo articoli. Una delle mie ambizioni più grandi è quella di diventare giornalista sportivo per poter seguire sempre da vicino la Formula 1 e poter esserne parte io stesso.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button