2018DichiarazioniFormula 1Gran Premio Russia

GP Russia, Hamilton: “Lavoreremo tutta la notte”

Per il pilota britannico non è stata una giornata semplice, ma la voglia di combattere con Ferrari e Red Bull è indiscutibile e potrebbe preannunciare grande spettacolo questo weekend

Il Campione del Mondo in carica chiude la prima giornata di prove libere con un risultato discreto, seppur non del tutto soddisfacente.

Sul tracciato russo, Lewis Hamilton ha chiuso prima in quinta e poi in quarta posizione. La prima giornata di prove a Sochi ha portato alla Mercedes del britannico un posizionamento discreto, che preannuncia un duro lavoro allo stesso team.

È risaputo che, molto spesso, il team tedesco tende a nascondere le proprie reali prestazioni durante le sessioni di libere. Ma le parole di Hamilton hanno lasciato trapelare qualche difficoltà durante la giornata odierna, che metteranno a dura prova l’intera squadra.

Le sensazioni di Hamilton

Il cinque volte Campione del Mondo non si è detto completamente soddisfatto di quanto dimostrato dalla sua monoposto sul circuito di Sochi. Per l’inglese è stata piuttosto una giornata di raccolta dati ed esplorazioni, in modo da poter arrivare alla gara di domenica quanto più in forma possibile.

È stata una giornata di scoperte ed esplorazioni. Non è iniziata male, anche se stiamo migliorando, ma gli altri hanno fatto progressi in modo più rapido e sono migliorati molto più velocemente di noi. Il nostro ritmo era leggermente migliore durante le seconde libere ma non siamo ancora dove vorremmo essere”.

Questo implica che in casa Mercedes gli animi non sono del tutto rilassati. Lo stesso Hamilton ha dichiarato che tutti continueranno a lavorare fino a tarda notte per capire dove e come poter migliorare, soprattutto in vista della sessione di qualifica di domani.

Uno sguardo alla gara

Al di là dell’insoddisfazione per la giornata, Hamilton è apparso entusiasta dell’accesa competizione che potrebbe instaurarsi co Ferrari e Red Bull.

È bello vedere che la sfida si sta accendendo, ma naturalmente vogliamo poter combattere con gli altri, per questo stiamo lavorando così tanto. Domani sarà unna giornata difficile, spero che piova. Non mi sembra di aver ancora guidato sul bagnato qui, quindi potrebbe essere interessante”.

Chissà quindi se la danza della pioggia di Hamilton lo aiuterà ad avvicinarsi ai due top team che stanno ostacolando la serie ininterrotta di vittorie della Mercedes. Quel che è certo è che, da parte dell’inglese, la voglia di lottare per riconquistare il gradino più alto del podio è molto alta. E questo non può che essere sinonimo di uno spettacolo in pista.

Topics
Pubblicità

Anna Vialetto

Mi chiamo Anna, ho 25 anni, laureata in Comunicazione e laureanda in Web Marketing & Digital Communication. Sogno un futuro nel mondo dell'automotive, a stretto contatto con quella che è in assoluto la mia passione più grande. Sono decisa, determinata, curiosa: amo imparare e sono sempre alla ricerca di nuove sfide. La passione per la Formula 1 è iniziata quand'ero bambina e, da quel momento, non mi ha più abbandonata. Il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo, la velocità sono tutti elementi che mi tengono incollata allo schermo e mi fanno venire la pelle d’oca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close