DichiarazioniFormula 1Gran Premio Portogallo

GP Portogallo, McLaren: “Una bella sfida correre a Portimão”

In anteprima le dichiarazioni del team di Woking, di Carlos Sainz e di Lando Norris in vista di questa nuova sfida che li attende a Portimão

Il GP Portogallo e Portimão rappresenta una sfida per la McLaren e i piloti, che si preparano portando anche nuove soluzioni aerodinamiche

Nelle ultime settimane la McLaren ha proseguito con i lavori per risolvere i problemi avuti al GP dell’Eifel, in vista del GP Portogallo in programma nel fine settimana. Il team inglese si presenterà all’Algarve International Circuit con nuove soluzioni aerodinamiche che saranno testate venerdì, nonostante sia una pista sconosciuta per tutti e con la speranza di riuscire a tirar fuori il massimo dalla MCL35.

SAINZ: “VOGLIAMO CONTINUARE LA SFIDA PER FINIRE PIU’ IN ALTO”

A pochi giorni dal weekend del GP Portogallo, Carlos Sainz attualmente undicesimo in classifica, non ha passato un buon momento nelle ultime tappe agonistiche, tra ritiri e qualche problema di tipo tecnico che lo hanno un pò rallentato, impedendogli di ottenere di più. Il suo obiettivo per i prossimi gran premi, è quello di recuperare e concludere al meglio questa stagione, e quindi la sua avventura in McLaren.

Il pilota spagnolo a poche dalla sua partenza per il Portogallo, ha così raccontato: “L’ultimo gran premio in Germania, non è stato il nostro miglior weekend a prescindere dal buon risultato ottenuto con il quinto posto. Abbiamo lavorato duramente negli ultimi giorni, analizzando tutti i dati raccolti in gara e speriamo di riuscire a risolvere i problemi che abbiamo subito lì in vista del Portogallo”.

Portimão è un circuito sconosciuto per me, così come per la maggior parte dei piloti e per la Formula 1. È una sfida che mi piace e cercherò di mettermi in pari fin dall’inizio del fine settimana”.

“I nostri rivali hanno una buona prestazione in pista, ma noi vogliamo continuare la sfida per finire più in alto possibile in Campionato. Ci mancano sei gare da qui alla fine e dovremo spingere finché non vedremo la bandiera a scacchi nell’ultimo gran premio,” ha così commentato Carlos Sainz Jr.

NORRIS: “AL NURBURGRING EVIDENTEMENTE NON ERA DESTINO…”

Al Nürburgring in gara, Lando Norris ha dovuto fermare la sua monoposto a causa di un guasto e ritirarsi. Un momento non facile per il pilota britannico, costretto a guardare il proseguimento della gara come uno spettatore qualsiasi. Anche per lui, il weekend portoghese rappresenterà la possibilità di riscattarsi e recuperare terreno anche in classifica, nei confronti degli avversari.

Poco prima di partire per Portimão, il giovane pilota della McLaren ha così rilasciato alcune dichiarazioni, su quanto accaduto e sugli obiettivi da raggiungere: Al Nürburgring per la prima volta in questa stagione, non abbiamo potuto portare la macchina fino al traguardo, per questo motivo mi sono un po’ scoraggiato. Ho dato il tutto per tutto, ma evidentemente non era destino e abbiamo perso un bel bottino di punti. Tuttavia siamo in sfida e non dobbiamo far altro che continuare. Dobbiamo concentrarci su di noi stessi e affrontare ogni gara così come viene”.

È molto positivo poter correre su circuiti come Portimão, che è totalmente nuovo per la Formula 1 in questa insolita stagione. Il tracciato è probabilmente nuovo per la maggior parte dei piloti, alcuni di loro hanno avuto esperienza nelle categorie inferiori”.

“Io qui ho partecipato a una sessione di test di due giorni con una MP4-26 del 2011 nel 2017, che era un po’ diverso rispetto dai tipici giri di test fatti a Silverstone. Non sono sicuro se questo mi darà un po’ di vantaggio, rispetto agli altri piloti al debutto su questa pista, dobbiamo aspettare e vedere. Proveremo a ottenere dei buoni punti questo fine settimana,” ha così commentato Lando Norris, che attualmente occupa la sesta posizione in classifica.

SEIDL: “AVANTI CON IL NOSTRO NUOVO CONCETTO AERODINAMICO”

Anche Andreas Seidl ha voluto esprimere le sue sensazioni in vista del prossimo impegno agonistico: “Mentre ci preparavamo per il Portogallo, dopo la Germania abbiamo cercato di analizzare e capire i dati raccolti al Nürburgring, per raggiungere a delle conclusioni corrette e trovare la miglior soluzione per progredire. In base a queste analisi, proseguiremo con il nostro nuovo concetto aerodinamico per quanto riguarda il muso, combinando una configurazione competitiva della monoposto”.

“Proseguiremo con l’introduzione di nuove soluzioni sulla monoposto, e provarle venerdì andando a definire il nostro nuovo concetto aerodinamico,” ha così proseguito il team principal della McLaren.

È fantastico poter correre in Portogallo, e su una pista nuova in questa stagione, soprattutto guardando alle situazioni di questo anno. Sarà la prima volta per la Formula 1 sul circuito di Portimão, finora utilizzato per i test invernali nelle stagioni 2008-2009”.

“Come il Mugello, il circuito di Portimão è sconosciuto e con pochi dati della pista, così cercheremo di capire come si comporteranno le attuali monoposto di Formula 1 attraverso i simulatori. Sono sicuro che sarà una bella sfida per tutti i team e piloti, nel conoscere completamente la pista e preparare in vista delle qualifiche e della gara,” ha così concluso Seidl.

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio