Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco, Verstappen: “Siamo stati bravi, abbiamo aumentato il gap in classifica”

A seguito del GP di Monaco il leader del campionato Verstappen con il terzo posto conquistato è riuscito ad allungare in classifica su Leclerc

Il GP di Monaco ha regalato tante emozioni anche contrastanti ma a spuntarla tra errori di strategia e non solo è stato Sergio Perez, vincendo davanti la Ferrari di Carlos Sainz e al leader del Campionato Piloti Max Verstappen

Il più fortunato di tutti è stato in occasione del GP di Monaco proprio il leader del Campionato Piloti Max Verstappen, che grazie ad un errore di strategia da parte della Ferrari con il richiamo ai box di Charles Leclerc, ha avuto la possibilità non solo di salire sul podio ma anche di precedere il monegasco che ad oggi è il suo rivale per il secondo titolo iridato.

Subito dopo essere sceso dalla RB18 l’olandese della Red Bull ha analizzato dapprima la prima parte di gara piena di interruzioni, sostenendo: “Battuto Leclerc? Io ho fatto il meglio che potevo dopo ieri. Una volta che siamo rimasti bloccati con la bandiera rossa in qualifica siamo partiti quarti e abbiamo fatto un buon lavoro. Soprattutto con la strategia per passare le Ferrari. Come team possiamo essere molto contenti”.

Proseguendo, ha ammesso anche come: “La gara è stata frenetica per via della pioggia e di altre cose, ma siamo stati bravi. Io ho aumentato il vantaggio in classifica e questo rende il mio bicchiere mezzo pieno. L’asfalto era molto scivoloso, noi non abbiamo mai guidato queste auto sul bagnato. Bisogna mantenere la concentrazione, è facile sbagliare. Ma per fortuna non è successo nulla di folle, a parte quello che è successo a Mick, ma per fortuna so che sta bene”.

Per concludere, parlando della vittoria del compagno di squadra ha ammesso: “La vittoria di Checo? Straordinario risultato, sono molto contento per lui“.

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button