Formula 1Gran Premio Monaco

GP Monaco: l’ordine di arrivo

L’ordine di arrivo del GP di Monaco vinto da Max Verstappen su Red Bull, seguito da Carlos Sainz su Ferrari e da Lando Norris su McLaren

L’ordine di arrivo del GP di Monaco è un po’ anomalo rispetto alle previsioni del sabato con l’assenza del poleman Charles Leclerc che non ha preso parte alla gara per un problema tecnico

L’assenza di Charles Leclerc sulla prima piazzola della griglia di partenza del GP di Monaco e di conseguenza anche nell’ordine di arrivo, ha giovato Max Verstappen che dopo una partenza aggressiva nei confronti di un Valtteri Bottas che ha avuto uno stacco frizione/acceleratore migliore, lo ha diretto verso una vittoria in solitaria, nonostante il gap non elevato con Carlos Sainz che ha conquistato a sua volta il primo podio con la Ferrari davanti al suo ex compagno di squadra Lando Norris.

Con il risultato ottenuto questa domenica la Red Bull va in testa sia nella classifica del Campionato Costruttori e sia in quella del Campionato Piloti, cosa che non accadeva dal lontano 2013 precedendo così sia la Mercedes e sia Lewis Hamilton, a causa della settima posizione del britannico e al ritiro del finlandese delle Frecce d’Argento a causa di un problema con la rimozione della ruota anteriore destra.

 

L’ORDINE DI ARRIVO DEL GRAN PREMIO DI MONACO

  1. Max Verstappen
  2. Carlos Sainz
  3. Lando Norris
  4. Sergio Perez
  5. Sebastian Vettel
  6. Sebastian Vettel
  7. Lewis Hamilton
  8. Lance Stroll
  9. Esteban Ocon
  10. Antonio Giovinazzi
  11. Kimi Raikkonen
  12. Daniel Ricciardo
  13. Fernando Alonso
  14. George Russell
  15. Nicholas Latifi
  16. Yuki Tsunoda
  17. Nikita Mazepin
  18. Mick Schumacher

RITIRATI: 
– Valtteri Bottas (giro 31-problema al pit-stop)
– Charles Leclerc (non posizionato in griglia)

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 24 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi passare ad occuparmi interamente di motorsport. In seguito ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Accreditato dalla Federazione Internazionale dell'Automobilismo (FIA) potrete vedermi qualche volta in giro nel paddock. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.