Formula 1Gran Premio Miami

GP Miami, Leclerc: “Domani dobbiamo completare l’opera”

Il monegasco della Ferrari partirà dalla pole position, affiancato dal compagno di squadra per una prima fila interamente Rossa; alle loro spalle si qualificano i due piloti Red Bull

Una prima fila monopolizzata dalla Ferrari per la partenza del Gran Premio di Miami: Charles Leclerc firma la pole position e Sainz lo segue vicinissimo

Una qualifica combattuta fino alla fine quella che si è appena conclusa a Miami. E la prima pole position di questo nuovissimo appuntamento di Formula 1 viene conquistata da Charles Leclerc. Tra la Ferrari e la Red Bull è stata una lotta infinita, con i quattro piloti separati da pochi centesimi di secondo. Ma alla fine, anche grazie a un fatale errore che ha compromesso l’ultimo giro di Verstappen, il monegasco è riuscito a registrare il miglior tempo. Seguito dal compagno di squadra Carlos Sainz, per uno straordinario 1-2 Ferrari in griglia di partenza.


E’ incredibile essere qui e vedere quanto lo sport sia cresciuto negli ultimi anni.” commenta Leclerc dopo le qualifiche, accolto dall’affetto del pubblico di Miami. “Vedere così tanti tifosi sugli spalti ci motiva parecchio. E anche tanti tifosi della Ferrari. E’ fantastico“. Con la pole position conquistata oggi, Leclerc avrà l’opportunità di rimediare al disastroso epilogo di Imola: “L’ultimo weekend non è stato grandioso per me.” afferma infatti. “Ho commesso un errore in gara, ma oggi è andata bene“.

In generale, per la Ferrari questa potrebbe essere un’ottima occasione per confermare la doppietta Rossa che oggi ha monopolizzato la prima fila: “Partiamo dalla pole e dobbiamo completare l’opera domani.” dichiara il monegasco. La lotta con Red Bull sarà serrata, come ammette lo stesso Leclerc. Ognuna delle due vetture ha il proprio punto di forza, e la battaglia è veramente vicina: “Loro sono estremamente veloci in rettilineo, mentre noi siamo veloci in curva. Sarà una sfida e una battaglia dura domani. Speriamo di prevalere noi“.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Sono appassionata di letteratura e di teatro, e studio per poter specializzarmi in questi due campi. Con la Formula 1 e i motori è stato amore a prima vista. Tifosa della Rossa nonostante tutto, la Formula 1 è tra le cose che più mi emozionano al mondo. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Un commento

  1. Chiedo perdono, umilmente, ma permettetemi di esprimere il mio disaccordo sull’impostazione di una specifica frase dell’articolo, che agli occhi del lettore appare come se fosse scontato che V. Avrebbe fatto la pole senza l’errore commesso e che “grazie all’errore”, Lecrerc abbia fatto la pole…. Mi spiace, ma quando qualcuno fa un errore, non fa la pole….. questo dovrebbe essere un concetto chiaro e obiettivo….
    “Ma alla fine, anche grazie a un fatale errore che ha compromesso l’ultimo giro di Verstappen, il monegasco è riuscito a registrare il miglior tempo”.
    C’è, nella vostra frase, un “anche” che sottintende qualcosa che non si è realmente verificato (nessuno ha detto, poco tempo fa, che qualcuno ha vinto o è arrivato terzo grazie all’eroe di chi non è riuscito a superarlo in pista….
    Saluti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.