DichiarazioniFormula 1Gran Premio Italia

GP Italia, Vettel: “E’ necessario guardare avanti”

Ultima gara a Monza con la Rossa per il tedesco che seppur rammaricato per il ritiro sprona a trovare comunque dei lati positivi

Un GP d’Italia da dimenticare non solo per Vettel, ma anche in casa Ferrari. Dopo il ritiro del tedesco, l’incidente spaventoso di Leclerc proprio non ci voleva

“E’ un periodo davvero difficile per noi. Nella posizione in cui ci troviamo dobbiamo cercare di dare il meglio per avere un degno finale di stagione. Ci sono ancora tante gare da disputare, tanto lavoro da fare e troppe cose da capire, perciò dobbiamo concentrarci al massimo. Se potessi scegliere ovviamente non vorrei essere qui, ma vorrei essere in pista, nella monoposto. Certamente, non in fondo alla griglia, ma davanti. Non si può però scegliere perciò è necessario fare i conti con ciò che si ha a disposizione. La situazione purtroppo è questa, ma dobbiamo andare avanti a testa alta, anche se è difficile” ha così commentato Vettel il GP d’Italia.

ULTIMA GARA A MONZA CON LA ROSSA

“Quest’anno è molto diverso per tante cose. Da questo punto di vista probabilmente è positivo che non ci siano i tifosi. La vita è questa, dipende sempre da che parte la si guarda. Anche se al momento a livello professionale non ci sono tanti aspetti positivi, ci sono sempre dei lati positivi, quindi dipende sempre da dove ci si concentra. Chiaramente ci concentriamo maggiormente sulla vettura, sulle gare, specialmente quella di Monza, ma adesso è necessario guardare avanti e pensare alla prossima corsa. Dobbiamo sempre trovare dei lati positivi, seppur sono pochi al momento” ha proseguito il quattro volte campione del mondo.

 

Dal GP d’Italia al GP di Toscana per la seconda tappa italiana dell’anno, anche se Vettel non dà false speranze ai tifosi. “E’ chiaro che le aspettative non sono alte, visto i precedenti weekend. Nelle ultime gare abbiamo faticato per far funzionare la monoposto al 100% e spero che al Mugello potremmo occupare una posizione migliore. Questo non significa certo che potremmo lottare per il podio, dobbiamo essere realistici. Avere un weekend senza guai e problematiche varie sarebbe già un buon punto di partenza per me” ha così concluso il tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio