Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, Hamilton vince davanti a Leclerc!

Dopo il contatto con Verstappen Hamilton sconta la penalità e rimonta su Leclerc: per l’inglese si tratta dell’ottavo successo davanti al suo pubblico

La sintesi del GP di Gran Bretagna a Silverstone, decipa tappa del campionato mondiale di Formula 1

Al via si ripete, a parti invertite, quello che avevamo già visto durante la Sprint Race di ieri. Hamilton, partito dalla seconda posizione, ha uno spunto migliore e cerca subito di insidiare Verstappen. L’olandese si difende con tenacia nella staccata della Brooklands, ma alla Copse Lewis ci riprova e i due arrivano a contatto.

Il contatto tra la posteriore destra di Verstappen e l’anteriore sinistra di Hamilton costringe al ritiro l’olandese, che impatta violentemente contro le barriere. Barriere che vanno risistemate per garantire la sicurezza del piloti, con la gara che viene quindi interrotta dalla bandiera rossa.

In tutto questo è stato brillantissimo lo start di Charles Leclerc. Il ferrarista è stato abilissimo a sorpassare Bottas allo spegnimento dei semafori per poi approfittare del contatto del duo di testa per prendere la leadership della corsa. Una situazione inimmaginabile alla vigilia, e che proietta il monegasco a recitare una gara da protagonista.

SANZIONE PER HAMILTON, LECLERC SOGNA

Alla ripartenza i commissari prendono una decisione sull’incidente che ha coinvolto Hamilton e Verstappen. All’inglese, dopo forti pressioni del muretto Red Bull, vengono affibiati dieci secondi di penalità, da scontare in occasione della sosta ai box. Nel frattempo Vettel si gira all’uscita dalla Luffield.

Sul passo gara il ferrarista riesce a tenere Hamilton fuori dalla zona DRS, in una fase della gara in cui entrambi lamentano problematiche diverse. Lewis fa molta fatica a raffreddare l’asse posteriore, e accusa un degrado anomalo del suo set di Medium, mentre Leclerc ha qualche calo di potenza sulla Power Unit, prontamente risolto dagli uomini di Maranello.

Intorno a metà gara comincia il solito walzer dei pit-stop e arriva un altro colpo di scena. Un piccolo problema alla pistola dei meccanici McLaren costringe Norris ad una sosta più lenta del normale. Il britannico della McLaren perde quindi la posizione su Bottas, lesto a fermarsi nel giro successivo. Entrambi comunque davanti ad Hamilton, che dopo aver scontato la sua penalità, deve ricostruire la sua gara partendo dalla quarta posizione.

IL RUSH FINALE

Hamilton non ha grossi problemi a sbarazzarsi di Norris, sorpassandolo nel rettilineo che porta alla Copse. Ma il passo delle due Mercedes non sembra così irresistibile, tanto che a 13 giri dal traguardo Leclerc conduce la gara senza grossi patemi, con 8 secondi di vantaggio su Bottas e 10 su Hamilton.

Mercedes, anche in ottica iridata, decide quindi di invertire le posizione. Al quarantesimo giro dei 52 previsti Bottas lascia passare Hamilton, che si getta all’inseguimento di Leclerc per il gran finale. Il britannico, con pista libera, inizia a macinare un giro veloce dopo l’altro, infiammando il pubblico di Silverstone.

L’aggancio si completa a tre giri dalla fine, con Hamilton che passa proprio nella curva del misfatto con Verstappen. Una gara di cui si parlerà per molto tempo. Per quello che è successo all’inizio e alla fine. Hamilton vince a Silverstone per l’ottava volta in carriera e riapre la lotta al titolo iridato.

L’orine di arrivo del GP di Gran Bretagna 2021

Pos No Pilota Team Tempo Giri Fast Lap Led Griglia Punti
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:58:23.284 52 01:29.699 45 2 25
2 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:58:27.155 52 01:30.569 45 4 18
3 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:58:34.409 52 01:30.524 45 3 15
4 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:58:51.857 52 01:31.420 44 5 12
5 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:59:05.908 52 01:31.284 51 6 10
6 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:59:06.738 52 01:31.223 51 10 8
7 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 01:59:35.377 52 01:31.698 48 7 6
8 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:59:37.573 52 01:31.992 48 14 4
9 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:59:39.446 52 01:32.210 48 9 2
10 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 01:59:45.349 52 01:30.826 51 16 1
11 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:59:48.611 52 01:30.266 52 11 0
12 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:58:23.643 51 01:32.049 49 12 0
13 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:58:28.035 51 01:32.346 49 15 0
14 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:58:29.618 51 01:32.477 51 17 0
15 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:58:30.736 51 01:31.895 48 13 0
16 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:58:35.676 51 01:28.617 50 20 0
17 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 01:59:29.823 51 01:32.909 51 19 0
18 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 01:59:31.393 51 01:32.862 50 18 0
RIT 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:41:35.184 40 01:33.059 35 8 0
RIT 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 00:00:00.000 0 00:00.000 0 1 0

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio