DichiarazioniFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, Hamilton: “Domani torneremo a lottare”

Il campione inglese della Mercedes ha concluso la Qualifica Sprint di Silverstone al secondo posto, dietro a Max Verstappen

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton ai microfoni di Jenson Button

La prima Qualifca Sprint nella storia della Formula 1 non si è conclusa nel modo che si sarebbe augurato Lewis Hamilton, che ieri si era conquistato la partenza al palo. Decisiva la partenza, quando l’inglese della Mercedes è stato bruciato dallo scatto di Verstappen, che è poi riuscito a portare a casa il successo con una relativa tranquillità, soffrendo soltanto durante il primo giro. Queste le dichiarazioni di Hamilton ai microfoni di Jenson Button.

“Ho dato tutto. Voglio ricambiare l’affetto e il supporto dei fan. Non riesco neppure a descrivere l’energia che mi danno con il loro sostegno. E mi dispiace di non essere riuscito a regalare loro una vittoria in questa gara sprint. Ma domani è un altro giorno, torneremo a lottare e speriamo di riuscire a centrare un risultato migliore”.

“Credevo di essere partito bene. Ma evidentemente qualcosa non è andato come doveva. Vedremo domani. Abbiamo perso soltanto un punto, ma so bene che ogni punto conta e può fare la differenza. Cercheremo di riscattarci in gara, ma loro sono molto forti. In gara sono riusciti a staccarci e avremo bisogno di inventarci qualcosa di diverso”.

“La partenza ha fatto la differenza. Quest’anno abbiamo perso qualcosina sul motore, ma non demordiamo. Lavoriamo sodo per provare a vincere domani, anche se non sarà semplice. Non so come sia stato questo nuovo format da vedere per i tifosi. Spero che lo spettacolo sia stato divertente e che aiuti a rendere il weekend più piacevole”.

Nella classifica iridata Verstappen ha incrementato di un altro punto il vantaggio su Hamilton. Adesso l’olandese è infatti a quota 185, mentre il sette volte campione del mondo insegue a quota 152. Tutto invariato per quanto riguarda invece il campionato costruttori. Red Bull conduce sempre con 44 lunghezze di vantaggio sulla Mercedes: 289 a 245.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.