DichiarazioniFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, Hamilton: “Domani torneremo a lottare”

Il campione inglese della Mercedes ha concluso la Qualifica Sprint di Silverstone al secondo posto, dietro a Max Verstappen

Le dichiarazioni di Lewis Hamilton ai microfoni di Jenson Button

La prima Qualifca Sprint nella storia della Formula 1 non si è conclusa nel modo che si sarebbe augurato Lewis Hamilton, che ieri si era conquistato la partenza al palo. Decisiva la partenza, quando l’inglese della Mercedes è stato bruciato dallo scatto di Verstappen, che è poi riuscito a portare a casa il successo con una relativa tranquillità, soffrendo soltanto durante il primo giro. Queste le dichiarazioni di Hamilton ai microfoni di Jenson Button.

“Ho dato tutto. Voglio ricambiare l’affetto e il supporto dei fan. Non riesco neppure a descrivere l’energia che mi danno con il loro sostegno. E mi dispiace di non essere riuscito a regalare loro una vittoria in questa gara sprint. Ma domani è un altro giorno, torneremo a lottare e speriamo di riuscire a centrare un risultato migliore”.

“Credevo di essere partito bene. Ma evidentemente qualcosa non è andato come doveva. Vedremo domani. Abbiamo perso soltanto un punto, ma so bene che ogni punto conta e può fare la differenza. Cercheremo di riscattarci in gara, ma loro sono molto forti. In gara sono riusciti a staccarci e avremo bisogno di inventarci qualcosa di diverso”.

“La partenza ha fatto la differenza. Quest’anno abbiamo perso qualcosina sul motore, ma non demordiamo. Lavoriamo sodo per provare a vincere domani, anche se non sarà semplice. Non so come sia stato questo nuovo format da vedere per i tifosi. Spero che lo spettacolo sia stato divertente e che aiuti a rendere il weekend più piacevole”.

Nella classifica iridata Verstappen ha incrementato di un altro punto il vantaggio su Hamilton. Adesso l’olandese è infatti a quota 185, mentre il sette volte campione del mondo insegue a quota 152. Tutto invariato per quanto riguarda invece il campionato costruttori. Red Bull conduce sempre con 44 lunghezze di vantaggio sulla Mercedes: 289 a 245.

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.