Formula 1Gran Premio Gran Bretagna

GP Gran Bretagna, FP1: Verstappen al comando

Tutti i team hanno approfittato delle prove libere per lavorare sulle vetture, ma a spiccare è stata la Red Buul di Verstappen, seguito da Hamilton e Stroll

La prima sessione di prove libere si è chiusa con Verstappen davanti a tutti, seguito da Hamilton e Stroll

Dopo una settimana di pausa la Formula 1 è tornata per correre il quarto appuntamento del mondiale 2020, sul circuito di Silverstone. Il lavoro dei team in pista è stato molto diversificato, alcune squadre hanno provato nuove componenti, altre invece ne hanno approfittato per provare assetti da adattare a piste a basso carico. In particolare, Mercedes, McLaren e Red Bull hanno portato aggiornamenti per cercare di migliorare le monoposto. Tra le novità in pista, abbiamo avuto il piacere di rivedere al volante Nico Hulkenberg, che sostituisce Sergio Perez risultato positivo al test Covid 19.

A segnare il primo tempo è stato Verstappen, che ha mostrato fin da subito di aver un buon feeling con la pista e la sua monoposto. A seguirlo troviamo il sei volte Campione del Mondo e Stroll distaccati rispettivamente di quattro e cinque decimi, entrambi con mescole gialle.

TOP TEAM: VERSTAPPEN IN TESTA, HAMILTON SECONDO, LA FERRARI INSEGUE

La Mercedes si è presentata a Silverston con degli aggiornamenti e mostrando ancora una volta la propria competitività. Infatti, nonostante nessuno dei due piloti abbia segnato il primo tempo, troviamo Hamilton in seconda posizione, che ha registrato il tempo con la gomma media. Il finlandese, invece, ha segnato il sesto tempo, dietro al monegasco.

Dopo lo scarso successo degli aggiornamenti portati in Ungheria, la Red Bull ha portato delle novità anche per il quarto appuntamento del mondiale. In particolare hanno approfittato della prima sessione di prove libere per raccogliere dati sulle modifiche fatte al muso e all’ala anteriore della RB20. I due piloti hanno terminato la sessione in prima e quarta posizione segnando il tempo con la mescola più morbida.

Invece, non è iniziato bene il weekend di gara in casa Ferrari. Il team di Maranello, che aveva già annunciato l’assenza di aggiornamenti, si sono concentrati sulla comprensione della vettura grazie al lavoro portato avanti da Leclerc. Il monegasco ha terminato le FP1 in quinta posizione. Invece, il pilota tedesco non ha avuto l’occasione di registrare il tempo, poichè a causa di un problema all’intercooler ha dovuto terminare la sessione.

TEAM DEL MIDFIELD: LA RACING POINT PUNTA A CONQUISTARE IL PODIO DEL GP DI GRAN BRETAGNA

Un po’ anonime e sotto tono le performance dei team di metà classifica, a spiccare, ancora una volta, è stata la Racing Point. Stroll si trova in terza posizione, a solo un decimo da Hamilton. Bene anche Hulkenberg, che nonostante sia stato fermo per un po’, è riuscito a svolgere il lavoro prefissato. La Renault si è presentata a Silverstone in forma, conquistando la settima e l’ottava posizione.

La decima e l’undicesima posizione sono occupate dalle due Alpha Tauri, seguite  dalle McLaren di Norris e Sainz. Tra le ultime posizioni in classifica si collocano le due Haas di Magnussen e Grosjean. Le Williams di Russell e Latifi sono separate delle monoposto di Raikkonen e Giovinizzi. Entrambe le due Alfa Romeo hanno mostrato poca stabilità all’inizio delle FP1, infatti, entrabi i piloti hanno perso il posteriore della vattura causando una bandiera rossa.

Topics
Pubblicità

Chiara De Bastiani

Sono Chiara, ho 20 anni e studio scienze e tecniche psicologiche. Sono appassionata di motori e il mio amore per la Formula 1 è cresciuto piano piano insieme a me. Infatti, la seguo sin da quando ero piccolina, grazie a mio papà. Ho molte altre passioni e interessi che coltivo tra cui la danza, i viaggi, la montagna, la musica e l'arte. Sono un'inguaribile sognatrice che spera un giorno di poter lavorare in questo mondo fatto di passione, motori ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button