2019Dichiarazioni dei PilotiFormula 1Gran Premio Gran Bretagna

Gp Gran Bretagna 2019, Lewis Hamilton: “Ho commesso un errore”

Lewis Hamilton si congratula con Valtteri Bottas per la pole ma afferma di volersi riscattare domani in gara, davanti al suo pubblico

Topics

Lewis Hamilton per soli 6 millesimi non è riuscito ad ottenere la pole davanti ai suoi tifosi a Silverstone, una pole che gli è stata soffiata dal suo compagno di squadra, Valtteri Bottas. Il pilota britannico si è pentito degli errori commessi durante il primo tentativo del Q3, ma vuole riscattarsi domani davanti al suo pubblico di casa, perciò farà del suo meglio per vincere. Lewis Hamilton comunque non ha esitato a congratularsi con il suo compagno di squadra per l’ottimo lavoro svolto.

“Congratulazioni a Valtteri per il suo ottimo lavoro, io non fatto molto bene il primo tentativo, infatti durante il giro a disposizione che avrebbe aiutato a capire meglio la vettura, ho commesso un errore al secondo settore ed il terzo non è andato bene. I tifosi qui sono fantastici, farò del mio meglio domani. Questo è tra i migliori appuntamenti della stagione grazie al calore del pubblico, perché seppur la pista ha un design fantastico senza le persone non sarebbe nulla, perciò ritengo che qui ci siano i migliori fan”, ha così affermato il cinque volte Campione del Mondo appena è sceso dalla monoposto.

Un errore ha ostacolato il primo tentativo di giro veloce di Lewis Hamilton, mentre Valtteri Bottas ha realizzato un ottimo tempo di 1:25.093 che alla fine gli ha regalato la quarta pole stagionale. Tuttavia, la pole non garantisce la vittoria, infatti ha perso la gara in Spagna nonostante sia partito dalla prima posizione. Per quanto riguarda il pilota britannico ha uno striscia positiva sul suolo britannico. Ha conquistato cinque vittorie nelle sue dodici stagioni al volante di una Formula 1. La prima l’ha ottenuta nel 2008, e le altre consecutivamente dal 2014 al 2017 con la Mercedes.

Topics
Pubblicità

Sabrina Aceto

Mi chiamo Sabrina ho 27 anni e sono milanista sfegatata da quando sono nata. Quando meno me l'aspettavo, la Formula 1 mi ha stravolto la vita e grazie a Fernando Alonso e ad Ayrton Senna mi sono innamorata di questo magico sport. Avere due miti come loro è un vero onore ed essere Alonsista è pura magia! Il mio tifare per il pilota, agli occhi di molti mi rende una tifosa atipica, ma come dice il mio cantante preferito Nesli “Cosa diranno non importa, non conta più, perché alla fine ciò che resta sei solo TU!” Ed è vero, ciò che conta veramente sono le emozioni ed i valori che una persona riesce a trasmetterci, ciò che dicono gli altri non ha importanza.

Altri articoli interessanti

Back to top button