DichiarazioniFormula 1Gran Premio Emilia Romagna

Hamilton in Emilia Romagna raddrizza una giornata difficile

Il pilota britannico conclude il Gran Premio di Imola secondo dopo un errore che lo aveva visto retrocedere sino al nono posto e una battaglia avvincente con Norris

Il Gran Premio dell’Emilia Romagna non è stato uno dei migliori per Lewis Hamilton che ha concluso la gara sul secondo gradino

Quella del Gran Premio dell’Emilia Romagna è stata una gara piena di colpi di scena per Lewis Hamilton partito dalle pole position, la numero 99 della sua carriera. In un certo senso, una sfida sotto tutti i punti di vista iniziata sin dalla primissima curva. Difatti, il primo giro lo ha visto partecipe di un contatto con Max Verstappen. Sul quale la FIA ha ritenuto opportuno non investigare. La pioggia iniziale inoltre non è andata a suo favore, seppur sia riuscito a tenere il passo dell’olandese per gran parte della gara.

Ha giocato a suo sfavore un errore non comune per l’inglese. “Ho capito che stavo sbagliando e ho cercato di fermarmi, ma non è stata la scelta migliore. Probabilmente ho avuto troppa fretta”, ha detto il britannico. Salvato – forse – dalla bandiera rossa arrivata poco dopo per l’incidente tra Bottas e Russell. Cinque minuti di panico per la Mercedes, che è comunque riuscita a tenere le redini salde.

LA RIMONTA

“Stavo cercando di superare l’amarezza che provi quando commetti un errore e sono tornato nello spirito della gara. Non sapevo se avrei avuto la possibilità di fare dei sorpassi soprattutto per le condizioni della pista”, ha detto Hamilton. La ripartenza ha invece giocato a suo favore, con una distanza ravvicinata che gli ha permesso di riportarsi tra i primi tre. Avvincente la sfida con Norris per il secondo posto, nella quale il connazionale ha tentato di tenerlo dietro il più possibile prima di cedere a pochissimi giri dalla fine.

Nella tanto attesa sfida Mercedes – Red Bull la scuderia austriaca ha avuto la meglio, ma nella battaglia con McLaren il team tedesco ha dimostrato di avere un passo superiore nonostante la sfida non facile. A volte anche coloro che sembrano non sbagliare mai commettono degli errori, ma la rimonta è sempre dietro l’angolo. Sarà il talento dei campioni o tantissima fortuna? Forse entrambe le cose in buon misure. Senza alcun dubbio, una gara che ci ha tenuti col fiato sospeso fino all’ultimo secondo.

Federica Montalbano

Sono Federica, una ragazza palermitana con la passione per la scrittura e lo sport. Mi definisco una persona timida ma con tanta voglia di condividere le proprie idee, sempre alla ricerca di nuove avventure e nuove persone con cui lavorare in team. Qui, il mio amore per il Motorsport prende vita attraverso gli articoli, permettendomi di seguire insieme a voi tutto quello che succede nel mondo della Formula 1.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.