Formula 1Gran Premio Emilia Romagna

GP Emilia Romagna, Hamilton si aggiudica la pole

Qualifiche ricche di colpi di scena a Imola. Si parte con l’incidente di Tsunoda nel Q1, l’esclusione a sorpresa di Sainz dal Q3, un Norris arrembante, ma la prima piazza è del britannico della Mercedes

La pole position del GP dell’Emilia Romagna va a Hamilton dopo una qualifica in cui non sono mancati i colpi di scena

Le prime due sessioni di libere hanno visto le Mercedes in cima alla vetta, mentre nell’ultima sessione con una zampata Verstappen ha ottenuto il controllo della classifica. Che la lotta per la pole anche per il GP dell’Emilia Romagna fosse un affare tra Mercedes e Red Bull si sapeva già dopo il Bahrain. Verstappen che partiva favorito, invece deve accontentarsi della terza posizione, perché Hamilton la spunta, aggiudicandosi la 99esima pole della carriera con il crono di 1″14″411. Norris ha regalato spettacolo, peccato per il giro cancellato nel Q3. Male per il poleman della scorsa stagione, che ottiene soltanto l’ottava posizione.

 

Q1: INCIDENTE TSUNODA; FUORI LE DUE ALFA ROMEO, IN Q2 LE DUE WILLIAMS

Schumacher Jr. ha aperto le danze scendendo per primo in pista con la sua Haas. Ma dopo pochi minuti arriva il primo colpo di scena ed eliminato a sorpresa. Infatti sessione sospesa e bandiera rossa innescata da Tsunoda. Il rookie dell’AlphaTauri a causa di un errore dettato dall’inesperienza perde il posteriore della vettura, schiantandosi contro le barriere alla Variante Alta. Si sa, anche il più impercettibile errore a Imola si paga caro. Al riavvio della sessione, quando mancavano circa dodici minuti al termine, tutti di corsa in pista per effettuare il proprio tempo e mettersi al riparo da eventuali bandiere e sorprese.

Diversi i tempi cancellati a causa dei track limits. Passare il taglio utilizzando un unico set di mescole favorirebbe senz’altro il tutto. Questa prima sessione ha evidenziato un sorprendente Norris e un Bottas in grande spolvero. Il poleman dello scorso anno ci tiene a ripetersi. A due minuti dalla fine, in pista ci sono soltanto i piloti a rischio esclusione. A sorpresa nuovamente in pista Bottas e Hamilton, ma anche Sainz, sicuramente con mescola già usata per testare qualcosa. Sul filo del rasoio Alonso passa il taglio, mentre a sorpresa le due Alfa dopo un buon venerdì, accompagnate dalle Haas sono le eliminate dal Q2

 

Q2: ESCLUSO A SORPRESA SAINZ PER 61 MILLESIMI

Mercedes e Red Bull hanno alzato molto l’asticella rispetto alle prove libere. Il team di Milton Keynes decide di non rischiare Perez come in Bahrain. Si prospetta una pole per il GP dell’Emilia Romagna molto combattuta. Gasly si rilancia quando gli viene nuovamente cancellato il tempo. Norris invece continua a brillare, effettuando il crono più veloce quando mancano quasi sette minuti al termine della sessione. Per alcuni la mescola gialla è più funzionale della rossa, come per Russell.

A circa tre minuti dalla fine Bottas per stare tranquillo scende nuovamente in pista con un set di mescole nuove gialle. Mescola rossa invece per Vettel quando mancano circa due minuti al termine. Il tedesco era attualmente tra gli esclusi, posizione che mantiene anche dopo la bandiera a scacchi. Dal primo al quindicesimo c’è meno di un secondo di distacco. Sainz escluso a sorpresa per soli 61 millesimi, invece Leclerc terzo. Eliminati dal Q3: Sainz, Russell, Vettel, Latifi, Alonso.

Q3: SI AGGIUDICA LA POLE DEL GP DELL’EMILIA ROMAGNA 

La McLaren continua a dimostrare di avere una velocità impressionante in queste qualifiche, specialmente con Norris che oggi brilla di luce propria. A circa sei minuti dalla fine tra Hamilton e Verstappen vi sono soltanto 91 millesimi di distacco, che la battaglia per la pole abbia inizio, ma occhio anche a Bottas! Tra Leclerc e Norris vi sono soltanto 46 millesimi di distacco, il monegasco sogna un posticino in seconda fila.

La Mercedes sembra aver risolto tutti i problemi riscontrati sia ai test che in Bahrain. Bottas quando manca circa un minuto e mezzo dalla fine si lancia per il giro. Che il rush finale abbia inizio! Norris fa fucsia nel primo settore a circa 40 secondi dalla fine e si piazza secondo a circa sei secondi dalla fine. Tempo però cancellato per lui a causa dei track limits. 99esima pole della carriera per Hamilton, seguito dalle due Red Bull di Perez e Verstappen. 

Pos No Pilota Team Tempo Giri
1 44 United Kingdom Lewis Hamilton Germany Mercedes 01:14.411 21
2 11 Mexico Sergio Pérez Austria Red Bull 01:14.446 18
3 33 Netherlands Max Verstappen Austria Red Bull 01:14.498 20
4 16 Monaco Charles Leclerc Italy Ferrari 01:14.740 19
5 10 France Pierre Gasly Italy AlphaTauri 01:14.790 21
6 3 Australia Daniel Ricciardo United Kingdom McLaren 01:14.826 21
7 4 United Kingdom Lando Norris United Kingdom McLaren 01:14.875 15
8 77 Finland Valtteri Bottas Germany Mercedes 01:14.898 22
9 31 France Esteban Ocon France Alpine F1 Team 01:15.210 20
10 18 Canada Lance Stroll United Kingdom Aston Martin 01:15.138 20
11 55 Spain Carlos Sainz Jr Italy Ferrari 01:15.199 16
12 63 United Kingdom George Russell United Kingdom Williams 01:15.261 16
13 5 Germany Sebastian Vettel United Kingdom Aston Martin 01:15.394 14
14 6 Canada Nicholas Latifi United Kingdom Williams 01:15.593 14
15 14 Spain Fernando Alonso France Alpine F1 Team 01:15.593 14
16 7 Finland Kimi Raikkonen Switzerland Alfa Romeo Racing 01:15.974 10
17 99 Italy Antonio Giovinazzi Switzerland Alfa Romeo Racing 01:16.122 9
18 47 Germany Mick Schumacher United States Haas 01:16.279 12
19 9 Russian Federation Nikita Mazepin United States Haas 01:16.797 12
RIT 22 Japan Yuki Tsunoda Italy AlphaTauri 00:00.000 2

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.