DichiarazioniFormula 1Gran Premio Monaco

“GP di Montecarlo impossibile che si svolgesse”

Il presidente dell’Automobile Club di Monaco ha spiegato i motivi della cancellazione della gara

Altri eventi sono in calendario nel Principato e riposizionare il weekend della Formula 1 in altre date del calendario non sarebbe stato possibile

Michael Boeri, presidente dell’Automobile Club di Monaco, ha spiegato le motivazioni che hanno portato alla cancellazione del GP di Monaco e perché non è stato possibile recuperarlo più avanti.

“ERA TUTTO PRONTO”

“Era impossibile mantenere l’evento. Inoltre, on siamo i soli nel Principato di Monaco. Ci sono molti eventi tra agosto e ottobre, non possiamo sovrapporli. Soprattutto perché ci vogliono 45 giorni per assemblare il circuito e 25 per smontarlo, ha affermato dichiarazioni ai media di The Race.

“Era tutto pronto. Sfortunatamente, era impossibile combattere un’epidemia che stava guadagnando terreno così rapidamente. La Formula 1 e la FIA hanno annunciato che gli eventi di maggio non si sarebbero tenuti, quindi noi non avevamo altra opzione. Alcuni circuiti affrontano solo ora le difficoltà che abbiamo dovuto risolvere due mesi fa”, ha concluso.

Adesso la stagione dovrebbe iniziare il 5 luglio, dal circuito del Red Bull Ring, in Austria.

Pubblicità

Christian Caramia

Mi chiamo Christian e ho 28 anni, vivo a Martina Franca (Taranto). Istruttore di scuola guida nella vita, appassionato fin da piccolo di Formula 1 e del motorsport a 360 °.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Utilizziamo servizi di terze parti per analizzare il traffico sul nostro sito e restare in contatto con i nostri visitatori. Vengono quindi trattati dati di navigazione, indirizzi IP anonimizzati e altri dati simili per mezzo di cookie, come indicato nelle nostre policy. Accettando l’uso dei cookie ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.