DichiarazioniGran Premio Cina

Gp Cina 2016, Fernando Alonso: «E’ un problema di velocità, dobbiamo trovare qualche decimo»

La McLaren Honda non ce l’ha fatta, si è fermata alla soglia della zona punti. Dopo una qualifica che sembrava lasciar trasparire ben altro risultato in gara Fernando Alonso e Jenson Button hanno dovuto accontentarsi rispettivamente della 12esima e 13esima posizione ottenuta in occasione del GP di Cina. Nel post gara lo spagnolo si è mostrato cupo e irremovibile dal pensiero che il problema della sua McLaren sia la mancanza di velocità: «Oggi non è stato facile. Non avevamo il passo per entrare in zona punti, abbiamo scelto una strategia differente, sulle due soste, ma non ha funzionato come avevamo previsto, inoltre la safety-car è entrata nel momento meno opportuno per noi. È un peccato, ma le cose sono andate così».

Guardando al prosieguo della stagione Fernando Alonso traccia la strada da seguire: «Abbiamo bisogno di guardare in dettaglio le aree in cui dobbiamo migliorare. Per essere in zona punti è necessario agganciare il gruppo di testa, altrimenti saremo sempre nel traffico, dobbiamo assolutamente trovare qualche decimo per entrare in Q3 già dal prossimo weekend – ha continuato Fernando Alonso – Se vogliamo guardare il bicchiere mezzo pieno, il Gran Premio di oggi è stato in assoluto il primo long run che ho completato che avesse più di 50 giri visto che nei test invernali non ho effettuato così tante tornate e a Melbourne non ho portato a termine più di venti giri per l’incidente. Abbiamo ancora tanta strada davanti ma continueremo a migliorare de non vedo l’ora di tornare in macchina per disputare la prossima gara».

Federico Crisetti

Mi chiamo Federico Crisetti ho 24 anni, sono laureato in Informatica attualmente studente Magistrale all’Università Statale di Milano. Appassionato di sport , soprattutto di F1, seguo questo sport H24, non perdo un singolo istante di ogni weekend o evento F1, come per tutte le mie passioni dedico tutto me stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio