Formula 1Gran Premio Canada

GP Canada, Mercedes non si lascia intimorire dal meteo avverso

Nonostante sia stato un venerdì condizionato dal meteo ballerino, il team di Brackley si ritiene comunque soddisfatto, seppur la qualifica è un’incognita

Il venerdì del GP del Canada è stato condizionato dal meteo ballerino, ma Mercedes è comunque soddisfatta

Il venerdì a Montreal è stato fortemente condizionato dal meteo, poiché la pioggia ha interferito in entrambe le sessioni di prove libere. Tuttavia, la prima giornata per il GP del Canada è stata incoraggiante per Mercedes, poiché entrambi i piloti si sono sentiti a proprio agio con la vettura. A causa della pioggia intermittente nella seconda sessione di libere, Hamilton e Russell hanno dovuto effettuare di fretta alcuni giri con la mescola Soft, all’inizio della sessione. A causa delle condizioni meteo difficili, infatti entrambi i piloti hanno utilizzato la vecchia ala anteriore sulla loro W15.

La pista appena asfaltata era molto scivolosa, ma il duo Mercedes è riuscito a evitare il famoso Muro dei Campioni. Hamilton ha effettuato il miglior tempo nei primi due settori con la mescola Soft, ma poi ha dovuto interrompere il suo giro quando si è trovato nel traffico nell’ultima chicane. Nei restanti 15 minuti entrambi i piloti sono tornati in pista con le Intermedie usate, ma il tracciato era ancora troppo bagnato per utilizzare la mescola Slick. Nonostante le condizioni meteo avverse, entrambi il duo Mercedes si ritiene soddisfatto del venerdì per il GP del Canada. In totale, hanno percorso 71 giri sul circuito Gilles Villeneuve.

Dichiarazioni Hamilton

Hamilton a riguardo ha dichiarato: “Nonostante le condizioni meteo ballerine è stato fantastico, infatti non vedevo l’ora di scendere in pista. Mi ha fatto piacere che siamo riusciti a massimizzare il nostro tempo in pista, perché è ciò che serve su un circuito come questo per costruire il ritmo. Mi sono trovato a mio agio con la monoposto e mi è dispiaciuto non essere riuscito a finire quello che sarebbe stato il mio giro più veloce. Questo è uno dei migliori circuiti su cui gareggiare, quindi mi sono davvero divertito. Negli ultimi weekend, il sabato si è rivelato più impegnativo per noi, ma ho fiducia nella vettura. Non so quantificare in che posizione ci classificheremo in qualifica, ma il venerdì è stato buono”.

Dichiarazioni Russell

Russell ha affermato: “Nonostante le difficoltà riscontrate, perché le condizioni meteo cambiavano a ogni giro, è stato un venerdì divertente. Nel complesso mi sono trovato a mio agio con la vettura, ma capiremo il reale potenziale soltanto in qualifica. Solitamente nelle FP3, ci si concentra sul giro secco, invece stavolta ci concentreremo anche sul passo gara. Ciò è importante anche per i cambiamenti da apportare prima delle qualifiche. Il meteo potrebbe essere simile anche per le FP3 o per le qualifiche, quindi sarà davvero interessante il tutto“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio