Formula 1Gran Premio Canada

GP Canada, Ferrari: risultati contrastanti, tra pioggia e sanzioni

Le dichiarazioni dei due piloti della Rossa al termine della prima giornata di prove a Montreal

Giornata dolceamara in Canada per la Scuderia Ferrari: Leclerc è tra i primi, ma riceve una multa, mentre Sainz perde terreno nelle FP2

Ieri si è conclusa la prima giornata di prove libere sul circuito Gilles Villeneuve di Montreal in Canada, senza fruttare però molti risultati. La pioggia, vera protagonista delle due sessioni, ha portato ritardi e disagi ai piloti in pista. In particolare durante le FP1, dove le monoposto hanno portato a termine non più di dieci giri ciascuna.

Il maltempo è tornato anche nel pomeriggio, mostrandosi però più clemente e concedendo nella prima metà della sessione una pista in condizioni normali. Le due Ferrari hanno segnato il secondo e il terzo tempo nelle FP1, dietro alla sola McLaren di Lando Norris. Più complicate le FP2, con il quarto tempo di Leclerc e Sainz fuori dalla top 10.

LECLERC, I TEMPI DEL VENERDI’ E LA SANZIONE ECONOMICA

Charles Leclerc dà inizio al fine settimana con il piede giusto: terzo nella prima sessione, con un crono di 1’27″560, e quarto nella seconda (1’16″556 con gomma media, il miglior tempo in pista su quella mescola). “Oggi in pista non c’era molto da portarsi a casa in termini di elementi da analizzare, visto che le condizioni dell’asfalto erano molto diverse ogni volta che uscivamo dai box.” ha commentato il monegasco.

Abbiamo completato un discreto numero di giri, e questo è positivo. Quindi guardo con fiducia a domani, quando dovremo saper mettere tutto a posto per ottenere un buon risultato in qualifica“. Il pilota Ferrari conclude la prima giornata in Canada con un’investigazione per aver montato mescola intermedia all’inizio delle FP2, senza però che la direzione gara avesse dichiarato il tracciato bagnato. L’episodio, che viola l’articolo 30.5 l del regolamento sportivo, è stato sanzionato con un’ammenda di cinquemila euro per la Scuderia.

SAINZ DAVANTI A LECLERC IN FP1, MA POI PRECIPITA FUORI DALLA TOP 10

Risultati contrastanti, invece, per Carlos Sainz. Il madrileno è riuscito, per pochissimo, a superare il compagno di squadra nelle FP1, registrando un tempo di 1’27″485. Diverso lo scenario del pomeriggio, dove il pilota non è andato oltre il tredicesimo tempo, segnato in 1’17″722. “Quello odierno è stato il tipico venerdì canadese di primavera, con il meteo che è cambiato continuamente alternando asciutto e bagnato.” ha spiegato Sainz.


Nonostante le condizioni mutevoli dell’asfalto siamo riusciti a girare parecchio, portandoci a casa qualche giro interessante sia con la mescole da asciutto che con quella intermedia. Ovviamente non è facile trarre delle conclusioni dalla giornata di oggi, per domani dobbiamo continuare a concentrarci su noi stessi per essere preparatial meglio per le qualifiche di domani.” conclude il pilota Ferrari.

Alessia Verde

Di Napoli, classe 2002. Studentessa di Lettere Classiche all'Università Federico II. Innamorata follemente della Rossa. Con la Formula 1 è stato amore a prima vista, e nulla riesce a emozionarmi come fa lei. Ma ciò che mi emoziona di più è potervela raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio