Formula 1Gran Premio Brasile

GP Brasile, FP2: Ocon è leader!

Ecco come è andata la seconda sessione di libere del gran premio di Interlagos

Le FP2 di oggi in Brasile sono un’importante occasione per tutti i team. Alcuni sono in simulazione gara, altri simulano la Sprint Race

Il primo atto di un fine settimana che si preannuncia dalle forti emozioni è già stato scritto, con Kevin Magnussen a conquistare la sua prima Pole in carriera. Il danese ha sfruttato le condizioni variabili per portarsi in testa all’inizio del Q3 con un giro magistrale per poi vedere la sessione concludersi sotto bandiera rossa. Il danese scatterà così dalla prima casella della Sprint di quest’oggi. Prima, però, i piloti hanno a disposizione una sessione di Prove Libere da dedicare interamente alla preparazione del passo gara. Durante le FP1 il miglior tempo se lo è preso Sergio Perez con Leclerc secondo a sandwich tra le due Red Bull.

Pista asciutta quella di oggi per le FP2 e dunque nessun dubbio sulla scelta delle gomme per Charles Leclerc. Sebbene i piloti Ferrari siano stati i più attivi in pista, Leclerc chiude tredicesimo, mentre il compagno di squadra undicesimo. Grande prestazione quella di Esteban Ocon che chiude in prima posizione seguito da Perez e Russell.

Alonso è quarto, mentre Verstappen quinto. L’olandese neo campione del mondo ha effettuato pochi giri all’attivo durante questa seconda sessione di libere. Hamilton chiude in sesta posizione, mentre Gasly e Schumacher si piazzano rispettivamente settimo e ottavo. Il poleman di ieri, Kevin Magnussen, chiude in nona posizione.

Seguono Norris, Sainz, Tsunoda, Leclerc e Ricciardo. Dopo un’incompresione con Perez e un quasi contatto, Latifi si piazza sedicesimo seguito da Stroll e Vettel. Il tedesco aveva tentato di schiodarsi dalla diciottesima posizione, ma non ha funzionato. Chiudono Zhou e Sargeant  che ha sostituito Albon per queste FP2.

Cosa aspettarsi domani?

Veramente complicato interpretare oggi il lavoro dei team: alcune squadre hanno fatto simulazione gara, mentre altre hanno provato la Sprint Race. In questa seconda sessione di libere la pista ha raggiunto i 51 gradi e dunque il degrado e l’usura delle gomme avviene velocemente, soprattutto delle soft. Questo significa che i team dovranno scegliere bene per quale gomma optare.

 

 

Federica Incatasciato

Siciliana, classe '97, a Torino. Ho una laurea magistrale in Ingegneria Biomedica. Sono perfezionista fino al midollo e super scaramantica, cerco di sfruttare sempre il mio tempo in maniera proficua per imparare più cose possibili. Mi piace leggere e scrivere di politica, storia, letteratura e Formula 1. Fin dal liceo ho coltivato la mia passione per le auto da corsa e in particolare per la Formula 1. Essendo un'ingegnere, della Formula 1 mi affascina molto tutto il lavoro che c'è dietro a quelle monoposto, frutto di studio, strategia e collaborazione all'interno del team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio