DichiarazioniFormula 1Gran Premio Belgio

GP Belgio: qualifiche da dimenticare per la Ferrari

Strada in salita per la Rossa a Spa che sprofonda in un baratro senza fine. Binotto cerca di spiegarne i motivi ma chiede pazienza

Qualifiche da dimenticare in casa Ferrari a Spa. Weekend in salita sin dalla prima sessione di libere. Binotto cerca di spiegare i motivi di una debacle così tremenda

“Non siamo contenti. Non possiamo esserlo e oltre a noi, non lo sono neanche i nostri tifosi. Si tratta di capirne i motivi e di guardare avanti. Già nelle libere abbiamo avuto problemi con la monoposto, con gli pneumatici, i piloti non si sentivano a proprio agio con la vettura. Abbiamo provato ad apportare qualsiasi tipo di modifica per beneficiarne oggi, sia come bilancio che come setup. Abbiamo cercato di utilizzare gli pneumatici al meglio nel giro secco. Non siamo però arrivati dove volevamo, perché c’è qualcosa che ci sta sfuggendo in questo weekend” così ha dichiarato Binotto, per quel che riguarda le qualifiche da dimenticare della Ferrari in Belgio.

 

Mentre i rivali sono migliorati pur avendo a disposizione la medesima monoposto delle precedenti gare, la Rossa è peggiorata. Binotto ha affermato: “Penso sia necessario avere delle spiegazioni, ma i nostri ingegneri capiranno il problema. Siamo riusciti a entrare in Q2, la situazione è migliorata rispetto a ciò che ci aspettavamo, ma non abbastanza, però dobbiamo guardare avanti. C’è qualcosa che non funziona in questo weekend, perché questa vettura è la stessa delle gare scorse. Abbiamo scelto un carico aerodinamico più elevato, pensando alla gara che potrebbe essere con la pioggia, cercando perciò di fare qualcosa di diverso rispetto a quello che avrebbero fatto i nostri rivali”.

BINOTTO CHIEDE DI AVERE PAZIENZA

“Per uscire da questo periodo complicato bisogna avere pazienza e guardare al futuro. Stiamo costruendo le basi per il futuro, infatti siamo concentrati sullo sviluppo, sul 2021 e sicuramente sul 2022. Abbiamo un obiettivo minimo da perseguire e gare come quelle di oggi certamente non ci aiutano. Ma ci sono tante altre gare, le prossime due anche in Italia in cui speriamo di far bene. La gara è domani, non molliamo di un millimetro, e la nostra attenzione è focalizzata su questo, perché i punti si ottengono in gara” ha così proseguito il team principal della Ferrari.

Qualifiche da dimenticare per la Ferrari, ma gara lunga che fa ben sperare in un risultato quantomeno dignitoso che risollevi il morale del team. Binotto ha concluso affermando: “La gara è lunga, le condizioni possono essere differenti rispetto a quelle avute in questi giorni. Solitamente in gara abbiamo più ritmo, rispetto a quello che abbiamo in qualifica, perciò ritengo che che potremmo avere un ritmo migliore. Ciò ci permetterà di lottare con chi ci sta davanti, e se troveremo il bilanciamento giusto, combatteremo e sorpasseremo. La gara è tutta da scrivere

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.