Formula 1Gran Premio Belgio

GP Belgio, Alonso: “Contatto con Hamilton? Già successo in passato…”

Il due volte campione del mondo analizza l’incidente con il pilota Mercedes tra corsi e ricorsi storici

Alonso critico nei confronti di Hamilton dopo il contatto avvenuto nel primo giro del GP del Belgio, non il primo di questo tipo per il britannico

Quella del Belgio è sicuramente stata una delle migliori performance di Alonso in tutto il 2022. Dopo essere scattato dalla terza piazzola, l’asturiano ha chiuso il GP al quinto posto, venendo scavalcato solo dall’inarrestabile Verstappen e dalla superiorità della Mercedes di George Russell. Eppure la gara per il due volte campione del mondo poteva concludersi molto prima della bandiera a scacchi a causa di un contatto con l’altra Mercedes, quella di Lewis Hamilton.  Il testa a testa dei due ex-compagni di squadra in McLaren, iniziato a Les Sources e proseguito sino al Kemmel, ha subito un brusco stop alla chicane de Les Combes.

Ad avere la peggio è stato il pilota britannico, costretto nello stesso giro al ritiro per i danni riportati alla monoposto. Nonostante la FIA abbia divulgato le motivazioni della mancata penalità alla manovra di Hamilton, le colpe, per lo spagnolo, sono di facile attribuzione. Immediatamente dopo il contatto con Hamilton Alonso si è lasciato andare in un team radio a dir poco critico e polemico nei confronti del collega. Nel post gara poi si è lasciato andare ad osservazioni più lucide e “safe for works“.

Credo sia stato un errore il chiudere così la porta in curva 5 – avrebbe dichiarato Alonso ai microfoni di GPfans.com in questi casi abbiamo sempre visto le macchine proseguire parallelamente. Soprattutto in quel punto, ci sono un sacco di cose che accadono contemporaneamente, e solitamente si preferisce andare lunghi tagliando curva 6 e rientrando in curva 7. E’ un punto molto delicato“.

CORSI E RICORSI STORICI

Secondo Alonso, curva 5 sarebbe, per il sette volte campione del mondo, un punto particolarmente critico in battaglia. “E’ successo lo stesso qualche anno fa tra lui e Rosberg – ha proseguito il pilota Alpine – stavolta il risultato è stato uguale. Non voglio dire nulla in merito all’incidente, è stato un contatto di gara, ma sono solo amareggiato perché ogni volta che parto secondo o terzo capita qualcosa del genere e poi se parto dodicesimo o tredicesimo ho gare molto pulite”.

Nel corso degli anni Alonso è diventato celebre anche per i suoi team radio con commenti al vetriolo diretti ai suoi colleghi in pista. “Volevo solo avere una gara pulita. Quel contatto così anticipato ci ha costretti ad una strategia più aggressiva del previsto, con una sosta molto anticipata. Non credo sia stata quella più azzeccata, ma siamo comunque riusciti a terminare in top 5… Tutto sommato possiamo considerarlo un buon weekend per noi“.

Matteo Tambone

Mi chiamo Matteo, studente magistrale di Fisica presso l'Università Federico II di Napoli. Velista e windsurfer, mi piace considerarmi uno sportivo a tempo pieno. Appassionato di Motorsport in tutte le sue forme, seguo la Formula 1 da sempre ed è uno dei miei argomenti di discussione preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.