DichiarazioniFormula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan, Verstappen: “Sono state delle qualifiche stupide”

Il pilota olandese è rimasto particolarmente deluso per non aver potuto completare nemmeno stavolta l’ultimo tentativo in qualifica

Ancora una volta, il pilota della Red Bull deve fare i conti con una bandiera rossa in qualifica e accontentarsi del terzo posto

Dopo una qualifica tesa e combattuta Max Verstappen si è dovuto accontentare di una terza posizione dietro ad un sorprendente Charles Leclerc e un ottimo Lewis Hamilton. Tanta delusione per l’olandese, che così come a Montecarlo non ha potuto concludere l’ultimo tentantivo a causa di una bandiera rossa, dovuta all’incidente di Tsunoda.

L’impressione è che Max avrebbe potuto fare meglio nel primo tentativo quando ha potuto beneficiare della scia di Sergio Perez sul lungo rettilineo. “Sono state delle qualifiche stupide”, afferma un Verstappen visibilmente seccato, “Ad ogni modo è andata com’è andata, abbiamo una buona macchina e credo che potremo recuperare anche dalla terza posizione”.

NEI CITTADINI L’IMPREVISTO E’ DIETRO L’ANGOLO

Nell’ultimo tentativo il pilota della Red Bull avrebbe potuto sfruttare un’altra scia, quella dell’Alpha Tauri di Gasly, al contrario di Charles Leclerc, primo del gruppo. C’erano, dunque, tutti i presupposti per migliorare il primo giro cronometrato, il che spiega la notevole frustrazione di Verstappen.

“Tutto stava andando bene, ma questo schifo si ripete ogni volta. E’ un peccato ma nei cittadini può succedere. Spero che domani riusciremo a gestire le gomme e fare dei buoni punti. Siamo comunque avanti, mi sarebbe piaciuto partire ancora più avanti, ma è ancora tutto in gioco, possono succedere tante cose”.

TUTTO E’ ANCORA POSSIBILE

Fa bene a non abbattersi il classe ’97, perchè la storia recente insegna che a Baku può succedere di tutto, ma soprattutto il suo passo gara, mostrato nelle libere non era affatto male se confrontato con quello di Lewis Hamilton. In gara quindi avrà modo di riprendersi quanto ha perso in qualifica.

Per assurdo uno degli alleati di Verstappen potrebbe essere, a sorpresa, Charles Leclerc. Il passo del monegasco non è sembrato a livello, seppur di poco, di Red Bull e Mercedes. Hamilton quindi nei primi giri potrebbe faticare, anche considerate le difficoltà delle Freccenere nel mandare in temperatura le gomme.

Ecco perchè Max dovrà scattare bene al via, ma senza fare pazzie ed approffittare magari di qualche difficoltà ad inizio gara del rivale inglese, perchè come ha sottolineato proprio lui, tutto è ancora in gioco.

 

Gabriele Gramigna

Mi chiamo Gabriele, sono un ragazzo molisano e studio chimica all'università di Padova. Dal 2018 scrivo per F1World, cercando di trasmettere la mia passione per la Formula 1 in tutti i miei articoli.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.