DichiarazioniFormula 1Gran Premio Azerbaijan

GP Azerbaijan: si correrà ma senza pubblico

Gli organizzatori hanno ritenuto troppo presto permettere l’accesso dei tifosi alle strutture del circuito, essendo il weekend dell’evento tra i primi in calendario

GP del Bahrain con pubblico solo se vaccinato; in Azarbaijan invece si correrà a porte chiuse per questioni di sicurezza

Dopo il recentissimo annuncio del ritorno del GP di Portimao nel calendario della Formula 1 in questo 2021, è arrivata anche la conferma che il GP di Azerbaijan si terrà ma senza la presenza del pubblico verso l’inizio di giugno. Gli organizzatori hanno sperato fino all’ultimo che fosse possibile avere presenti anche i fan, ma ora hanno confermato che la gara si svolgerà a porte chiuse.

Questa decisione è stata presa alla luce delle continue preoccupazioni per la salute e la sicurezza causate dalla pandemia di Coronavirus e arriva dopo lunghe discussioni tra BCC e il governo della Repubblica dell’Azerbaijan, Formula 1 e FIA. Mentre la situazione globale e la risposta alla pandemia continuano a migliorare, è diventato chiaro che il weekend di gara del Gran Premio dell’Azerbaijan di Formula 1 2021 è arrivato troppo presto perché la BCC possa ospitare in sicurezza l’evento con i fan presenti“, si legge nel comunicato.

GP AZERBAIJAN: SI CORRERA’ SENZA IL PUBBLICO SULLE TRIBUNE

Nella giornata di ieri, gli organizzatori del GP del Bahrain hanno invece annunciato che permetteranno al pubblico di partecipare all’evento che inaugurerà la stagione il prossimo 28 marzo, ma solo per coloro che sono stati vaccinati o che sono guariti dal Covid. I funzionari dell’Azerbaijan hanno scelto di agire diversamente. Il direttore esecutivo del Baku City Circuit Arif Rahimov si è detto quantomeno sollevato di poter accogliere nuovamente la Formula 1 in città. L’anno scorso erano infatti stati costretti a rinunciare all’evento a causa della sua cancellazione per il diffondersi della pandemia. “Naturalmente, siamo entusiasti di dare il bentornato alla Formula 1 a Baku dopo un periodo così difficile. Ci mancheranno però profondamente i nostri fantastici fan che hanno giocato un ruolo fondamentale nel rendere questo weekend di gara un’occasione così speciale anno dopo anno“, ha detto Rahimov.

Come riporta Gpfans.com, Rahimov ha pensato, prima che allo spettacolo, all’incolumità del pubblico e di tutto il personale coinvolto nell’organizzazione di un evento simile. “Il nostro messaggio è tanto semplice quanto sentito: ci manchi e ci rivedremo! La nostra priorità principale quest’anno continuerà ad essere la salute e la sicurezza di tutti coloro che lavorano e partecipano all’evento. Offriremo comunque uno spettacolo fantastico al mondo intero da assaporare guardando da casa. Ci aspettiamo ancora una volta che l’alta velocità e l’eccitazione non manchino quando la Formula 1 tornerà a Baku per la quinta volta quest’estate. Quindi per favore sedetevi, rilassati e godetevi il ​​Gran Premio di Formula 1 dell’Azerbaijan del 2021. Ci rivedremo tutti di persona nel 2022!”, ha poi concluso.

Erika Mauri

Metà brianzola e metà romana, ho una Laurea Triennale in Lingue Straniere e una Laurea Magistrale in Linguistica, entrambe conseguite nella Capitale; da sempre amo scrivere e lavorare con la lingua italiana in tutte le sue forme. Mi definisco una persona dinamica, intraprendente, coraggiosa e amante delle sfide, faccio della mia capacità organizzativa e del problem solving due delle mie qualità migliori, insieme alla facilità di collaborare con altri in gruppo e a un pizzico di anticonformismo. Amo viaggiare e sono appassionata di tecnologia, spazio, cinema, musica, lettura e, ovviamente, di Formula 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio