Formula 1Gran Premio Austria

GP Austria, Sainz: “Avremmo meritato un doppio podio”

Lo spagnolo ha dimostrato di avere cuore e talento, tradito però da una strategia incerta e dalle penalizzazioni per il mancato rispetto dei track limits

Un quarto posto che non soddisfa lo spagnolo della Ferrari, che oggi ha fatto sfoggio di talento e coraggio alla guida di una monoposto competitiva

Non posso essere soddisfatto del risultato finale, poiché credo che avremmo meritato un doppio podio“. Le dichiarazioni di Carlos Sainz al termine del GP d’Austria sono piuttosto eloquenti sulle considerazioni dello spagnolo nei confronti di una gara piuttosto competitiva per la Ferrari. Lo spagnolo, che partiva dalla terza piazza, ha dimostrato di avere un ottimo ritmo durante tutto l’arco della gara, anche se il team ha preferito non scambiare la sua posizione con quella del compagno di squadra. Squadra che, non ha saputo sfruttare al meglio la strategia, costringendolo a una piccola rimonta per riconquistare terreno.

A complicare la gara di Sainz anche la penalizzazione per non aver rispettato i track limits. Come diversi altri piloti, lo spagnolo ha dovuto fare i conti con 5 secondi di penalità, scontati al secondo pit stop, trovandosi nelle condizioni di dover effettuare diversi sorpassi per riconquistare il podio virtuale, poi ceduto alla Red Bull di Sergio Perez.

GARA DOLCE AMARA PER SAINZ

Sono stato molto veloce ed ero molto a mio agio con la monoposto, ma dopo il primo pit stop la gara è stata compromessa perché abbiamo perso tempo e posizioni“, ha dichiarato Sainz al termine del GP d’Austria. “A quel punto ho fatto il massimo per recuperare, effettuando anche dei bei sorpassi, ma purtroppo ho preso una penalizzazione per non aver rispettato i limiti della pista“.

Nel finale ho dato il massimo per difendermi da Checo, ma non sono riuscito a mantenere la posizione da podio. Nel complesso ci sono alcuni aspetti da analizzare, ma dobbiamo essere contenti per i progressi che abbiamo fatto. Ora dobbiamo continuare a spingere così“, ha concluso Sainz al termine della gara disputata al Red Bull Ring.

Anna Vialetto

Anna è sinonimo di determinazione, concentrazione e curiosità. Ho sempre studiato e lavorato per rincorrere e realizzare i miei sogni, con l'obiettivo di concretizzarli in quella che è la mia più grande passione: l'automotive. La Formula 1 per me è parte integrante della mia personalità: il rombo dei motori, i sorpassi all’ultimo centimetro, la velocità delle monoposto. Ma soprattutto, tutto il mondo che sta dietro allo spettacolo in pista: l'organizzazione, la comunicazione, il marketing, l'energia...la stessa che, fin da quand'ero bambina, mi ha portata a coltivare questo grande amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio