2019DichiarazioniFormula 1Gran Premio Austria

GP Austria 2019: gara complicata per la Mercedes

Gara difficile in casa Mercedes, seppur sia nel Campionato Piloti che in quello Costruttori occupano saldamente la vetta, ma ci sono degli aspetti da migliorare

Il torrido Gran Premio dell’Austria è stato più complicato di quanto si aspettassero in casa Mercedes. Valtteri Bottas ha ottenuto il gradino più basso del podio, mentre Lewis Hamilton si è dovuto accontentare della quinta posizione. Il finlandese ha disputato la 50esima gara con la Mercedes ed occupa con 166 punti, la seconda posizione della Classifica Piloti, distante 31 punti dal compagno di squadra, che si trova al vertice. Nonostante la gara complicata, la Mercedes continua ad occupare saldamente la prima posizione della Classifica Costruttori, con ben 135 punti di vantaggio sulla Ferrari.

Valtteri Bottas ha commentato la sua gara, dichiarando: “Ci aspettavamo che questa gara fosse complicata, ma si è rivelata ancora più difficile di quanto avevamo previsto, in quanto non abbiamo potuto utilizzare tutte le modalità per evitare il surriscaldamento del motore. Quindi, non potevo correre come volevo, ed ho dovuto gestire le temperature per la maggior parte della gara. Questo ha reso sia la difesa che l’attacco molto difficili, però ci sono anche dei lati positivi, cioè ho ottenuto alcuni punti utili per la Classifica Piloti in ​​questo fine settimana e non penso che ci siano state molte differenze in termini di ritmo. Perciò, non è tutto da considerare negativo. Studieremo i dati raccolti e, si spera che torneremo più forti a Silverstone”.

Lewis Hamilton invece ha affermato: “Non è stato un giorno semplice, sapevamo già prima della gara che potevamo essere in difficoltà qui. Il surriscaldamento si è rivelato un problema abbastanza grande per noi oggi. Penso che abbiamo avuto un buon passo, la monoposto andava bene, ma non potevamo correre come volevamo a causa del surriscaldamento. Sembrava essere un limite della nostra vettura questo fine settimana e le altre non sembravano avere problemi tanto quanto noi, quindi dovremo esaminare questo aspetto e provare a risolverlo”.

“Ci saranno altre gare calde come Budapest, quindi avremo bisogno di superarlo, altrimenti anche quella potrebbe essere una gara difficile per noi. Ho anche danneggiato la mia ala anteriore sul cordolo, quindi abbiamo dovuto cambiarla, il che ci ha fatto perdere del tempo. Nonostante tutto almeno ho comunque ottenuto dei buoni punti con il quinto posto” ha così concluso il cinque volte Campione del Mondo, che sicuramente spera che a Silverstone la monoposto torni ad avere la solita supremazia dimostrata finora.

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close