Formula 1Gran Premio Australia

GP Australia: sfida Red Bull – Ferrari?

Inizio insolito per il team di Milton Keynes, che non brilla nel venerdì di Melbourne, al contrario della Rossa: cosa ne pensano Verstappen e Perez?

Non la solita Red Bull quella vista nelle due sessioni di libere della notte italiana, valide per il GP d’Australia. Il trono può essere a rischio?

Venerdì sottotono per il team di Milton Keynes in quel di Melbourne. Una monoposto piuttosto nervosa non ha consentito a Verstappen, secondo in entrambe le sessioni, e Perez, prima sesto e poi nono, di dare il massimo. Una Red Bull che non fa paura quella vista nelle libere del GP d’Australia. Mai da sottovalutare, ma lascia intravedere qualche barlume di speranza agli altri team, Ferrari in particolare. Ma le prime somme si tirano solo con le qualifiche del sabato, quindi guai a dare gli austriaci per spacciati.

Buoni long run, ma occhio a Ferrari…

“Oggi è stata una giornata un po’ difficile a causa di quello che è successo nelle FP1″ afferma Max Verstappen. Nella prima sessione di prove libere, difatti, un brutto incidente di Albon ha costretto la direzione gara a interrompere la sessione per una decina di minuti.  “Abbiamo avuto dei danni al fondo e al telaio, che hanno richiesto un po’ più di tempo per essere riparati e quindi ho dovuto recuperare un po’ di tempo. L’inversione di marcia è stata molto rapida e il team ha fatto un ottimo lavoro, ma alla fine abbiamo perso un po’ di tempo nelle FP2.

“Normalmente avrei voluto fare qualche giro in più e non sono riuscito a fare molti long run, ma credo che i giri che abbiamo fatto siano stati buoni. Penso che sappiamo su cosa dobbiamo concentrarci e abbiamo alcune cose da mettere a punto, ma non vediamo l’ora che arrivi domani conclude il Campione del Mondo. Più complicata, invece, la situazione del messicano, il quale ha nuovamente mostrato un forte divario prestazione tra sé e il compagno.

“È stato un venerdì difficile in generale e, nel complesso, credo che abbiamo del lavoro da fare durante la notte” le parole di Perez. “Anche Melbourne è piuttosto difficile quando si passa al pomeriggio, perché la visibilità è molto scarsa con il sole basso in faccia. Tuttavia, credo che la macchina sia a buon punto in questa stagione e dovremmo essere forti per domani. Dobbiamo mettere tutto insieme perché sarà importante qualificarsi bene”.

“Il degrado sembra piuttosto elevato nei long run; dobbiamo tenerlo sotto controllo e sarà interessante vedere quale sarà la strategia migliore per questo fine settimana. Penso che la Ferrari sia forte, questo circuito sembra essere migliore per loro, sono stati competitivi nei long run. Sarà una sfida da battere questo fine settimana, in genere sono piuttosto veloci qui, quindi potrebbe essere interessante vedere come ci confronteremo. Il numero 11 mette dunque tutti in guardia: la regina del GP d’Australia potrebbe non essere Red Bull? Non resta che scoprire la griglia di partenza nelle qualifiche del sabato, ore 6:00 italiane.

 

Carlotta Ramaciotti

Da 20 anni appassionata di sport. L'amore per i motori nasce dal papà e cresce insieme alla mamma e a questo si lega la passione per la scrittura. Obiettivo: fare della mia passione il mio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio