Formula 1Gran Premio Australia

GP Australia: riunione per stabilire se verrà disputato

L’organizzazione intera insieme alla Federazione Internazionale e alla stessa Formula 1, stanno discutendo delle sorti del Gran Premio australiano

I promotori del GP d’Australia, si sono riuniti insieme a membri della FIA,  della Formula 1 e rappresentati dello Stato di Victoria, per discutere sul regolare svolgimento del Gran Premio o meno, dopo la decisione presa dalla McLaren.

Questa mattina (orario italiano), è arrivato infatti l’annuncio della positività al Covid-19 di un membro della McLaren che a sua volta ha dato annuncio del ritiro dal GP d’Australia. Tutto ciò ha scatenato le prime reazioni istituzionali.

In questi primi giorni di permanenza a Melbourne, otto membri del personale dei team di Formula 1 sono stati sottoposti a tampone per il Covid-19, ma solo sette di questi sono risultati negativi, e a darne annuncio è stato il CEO dell’Australian Grand Prix Corporation Andrew Westacott.

Nella sua dichiarazione, ha poi annunciato che: “L’AGPC sta attualmente discutendo con la Formula 1, la FIA e il Dipartimento della salute e dei servizi umani in relazione alle implicazioni più ampie di questo risultato del test. A seguito dell’esito del test su un membro del team McLaren, F1 e FIA ​​sono stati in stretto contatto con loro sulla loro decisione e si sono coordinati con tutte le autorità competenti sui passi successivi”.

Conclude poi il comunicato, annunciando quali siano le priorità attualmente dell’organizzazione:“La nostra priorità è la sicurezza dei tifosi, delle squadre e di tutto il personale in gara”.

Al momento gli altri sottoposti al tampone per il coronavirus, sono quattro membri del team Haas, un ingegnere e tre meccanici, ma fortunatamente tutti risultati negativi, mentre in attesa del risultato, è un fotografo non collegato a nessun team, che è stato portato presso uno dei centri medici del Circuito di Melbourne e successivamente posto in quarantena in Hotel, così come si trova tutta la squadra della McLaren, così come da prassi avviene per tutti coloro che possono essere entrati in contatto con il contagiato.

Pubblicità

Ruggiero Dambra

Mi chiamo Ruggiero e sono un ragazzo pugliese di 23 anni, studente di giurisprudenza (presso l'Università degli Studi di Bari) e appassionato di Formula 1 fin da bambino. La mia "carriera" come editore inizia nel 2013 con la creazione di un piccolo blog dedicato inizialmente alla cronaca, per poi occuparsi di motorsport. Successivamente ho scritto per diversi siti riguardanti la F1, fino ad iniziare la mia avventura con F1world nel settembre 2018. Quando mi chiedono chi vincerà il mondiale secondo me, io rispondo: "Il migliore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button