Formula 1Gran Premio Arabia Saudita

GP Arabia Saudita: venerdì a due facce per Mercedes

Il team di Brackley è alla ricerca della giusta soluzione per proseguire il weekend a Jeddah nel migliore dei modi. Al momento Russell è in vantaggio

Venerdì di libere a due facce per Mercedes per il GP dell’Arabia Saudita: Russell in vantaggio, invece Hamilton ha riscontrato difficoltà

Come in Bahrein una settimana fa, la seconda sessione di libere è quella più veritiera, perché le medesime condizioni dovrebbero verificarsi sia in qualifica che in gara. L’esatto assetto e bilanciamento della monoposto  potrebbero essere la giusta quadra per il team. Perciò durante il lavoro notturno, Mercedes si concentrerà maggiormente su questi aspetti, per essere più performanti nel resto del weekend del GP dell’Arabia Saudita.

Il circuito cittadino di Jeddah può diventare un incubo a causa del traffico, quindi scendere in pista al momento giusto è fondamentale. Sia Lewis che George sono stati ostacolati dal traffico in entrambe le sessioni. Il sette volte campione del mondo è stato anche segnalato dagli steward per aver involontariamente ostacolato la Williams di Logan Sargeant.

Dichiarazioni Russell

Con il crono di 1:29.939, Russell si è aggiudicato la quarta posizione nella prima sessione di libere. Invece nella seconda sessione ha ottenuto la seconda posizione con il crono di 1:29.057. “Tornare qui a Jeddah è stato divertente, perché il tracciato ad alta velocità rende tutto più elettrizzante. Dobbiamo trovare la quadra per quel che riguarda l’assetto, infatti nella prima sessione abbiamo effettuato diversi test a riguardo. Le modifiche apportate per la seconda sessione sono mirati a ottenere più informazioni possibili sulla W15. I tempi sul giro secco sembrano interessanti, ma non siamo sicuri del passo gara”. 

“Comunque essendo soltanto il secondo weekend di gara della stagione è ancora troppo presto dare un giudizio preciso. Sicuramente continueremo a lavorare duramente per essere più performanti e sviluppare al meglio tutte le informazioni acquisite. Vedremo domani cosa riusciremo a fare”. Russell ha così concluso la sua analisi sulla prima giornata di libere di Mercedes per il GP dell’Arabia Saudita.

Dichiarazioni Hamilton

In entrambe le sessioni Hamilton ha ottenuto l’ottava posizione. Nella prima con il crono di 1:30.236 e nella seconda con il crono di 1:29.504. A riguardo ha dichiarato: “Per me è stata una giornata difficile, perché ho riscontrato difficoltà con il posteriore della monoposto in entrambe le sessioni. Il lavoro effettuato sul set up ci ha portato a modificare sensibilmente la vettura dalla prima alla seconda sessione”.

“Su un tracciato così veloce come questo, avere fiducia totale con la monoposto è fondamentale. Esamineremo i dati stasera, per capire le giuste soluzioni da adottare per migliorare. George era a più a suo agio con la vettura oggi, perciò abbiamo adottato assetti differenti. Speriamo, perciò, che i dati raccolti siano utili” ha così concluso il sette volte campione del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio