Formula 1Gran Premio Abu DhabiPagelle

GP Abu Dhabi: le pagelle dell’ultimo appuntamento stagionale

Ultimo giorno di scuola per piloti e team, che sul circuito di Yas Marina hanno concluso la loro annata

Ecco le pagelle del GP di Abu Dhabi, l’ultima gara del 2020

Quella ad Abu Dhabi è stata una gara abbastanza soporifera, che non ha vissuto di particolari scossoni. Dominatore assoluto è stato Max Verstappen, che ha piegato la resistenza delle due Mercedes. Protagonisti anche Norris e Sainz, che in extremis riportano la McLaren sul podio della classifica costruttori. Di seguito, nel dettaglio, andiamo a vedere le pagelle dell’ultima gara dell’anno.

GP ABU DHABI: LE PAGELLE DEI PRIMI

Max Verstappen 10: voto più alto per il pilota olandese, che ha messo insieme il weekend perfetto. Partito dalla pole, Verstappen ha padroneggiato la gara con grande tranquillità, senza mai essere impensierito dalle due Mercedes. Soltanto il giro veloce sul finale di Ricciardo gli nega il Grand Chelem. Un successo importante, e che fa morale in vista del 2021, dove Max vorrà provare a mettere in discussione l’egemonia di Hamilton sulla categoria.

Valtteri Bottas 7,5: poco da dire sul finlandese, che con una Mercedes in sordina non è mai riuscito a mettersi in gioco per la vittoria. Verstappen gli scappa via due volte, prima al via, e poi alla ripartenza dopo la Safety Car. La piazza d’onore gli permette di mantenere il secondo posto nel mondiale, con Verstappen attardato di soli 9 punti.

Lewis Hamilton 7: gara spenta per il campione del mondo in carica, che sicuramente paga gli strascichi lasciati dal Covid. Al rientro dalla quarantena, Lewis fa il compitino, concludendo sul podio una stagione che lo ha visto battere ogni tipo di record. Nella pausa invernale avrà modo di risolvere il nodo contrattuale con Mercedes per la prossima stagione.

Alexander Albon 7: una delle migliori uscite stagionali per il ragazzo thailandese, che conclude il campionato con una prova solida. Quinto in qualifica, quarto in gara, nel finale arriva addirittura nella scia di Hamilton provando ad insidiare il podio. Basterà per salvare il sedile?

GP ABU DHABI: LE PAGELLE DEGLI ALTRI

Lando Norris 8: Convincente il giovane britannico della McLaren, che porta a casa un quinto posto importantissimo per il team. Dopo 8 anni difficili la squadra di Woking torna infatti sul podio della classifica costruttori, avvicinandosi ai livelli che le competono.

Carlos Sainz 7: Esce sconfitto dal confronto con il compagno di squadra, ma fa il suo anche stavolta, contribuendo al sorpasso nei confronti della Racing Point. Lo spagnolo parte sesto ed arriva sesto, sorpassando dopo il pit-stop le due Ferrari di Vettel e Leclerc. Atteso al passaggio nel Cavallino Rampante Carlos spera che nell’inverno di Maranello si riescano a fare dei progressi significativi

Daniel Ricciardo 7,5: Protagonista di un grande stint con le Hard, che sfrutta al meglio riuscendole a farle durare con un ritmo molto buono fino al 40°giro. Nel finale si prende la soddisfazione del giro veloce e lascia un ottimo ricordo alla Renault. Nel 2021 lo attende una nuova avventura alla McLaren, che tornerà ad essere motorizzata Mercedes.

Pierre Gasly 7: Altra prova di sostanza per il pilota della AlphaTauri, che con concentrazione ed aggressività va a prendersi l’ennesimo piazzamento in zona punti. Produce un po’ di azione in un GP sostanzialmente piatto e la decima posizione in classifica iridata è un bel premio per una stagione che a Monza lo ha visto addirittura conquistare una gara.

Esteban Ocon 6.5: Gara regolare del francese, che nel primo stint è costretto a lasciar passare Ricciardo che è su una diversa strategia, ma nel finale si riprende con tenacia beffando Stroll proprio all’ultimo giro. Nel 2021 lo misureremo meglio col difficile confronto con Fernando Alonso.

Lance Stroll 5: con il ritiro di Perez tutte le speranze della Racing Point erano riposte su di lui, ma il canadese non ha offerto una prova pimpante. Con gomme molto più fresche non è riuscito a superare Vettel, e nel finale subisce due sorpassi da Gasly ed Ocon.

FUORI DAI PUNTI LE FERRARI

Daniil Kvyat 5: parte settimo e chiude undicesimo. Una prova incolore, con cui con ogni possibilità dice addio alla Formula 1. Nel 2021 farà spazio a Yuki Tsunoda, nuovo prodotto del vivaio Red Bull e membro del programma giovani piloti della Honda.

Kimi Raikkonen 7: il dodicesimo posto finale non rende giustizia al veterano finlandese, autore in gara di una bella prova d’orgoglio. Vince per distacco il confronto con Antonio Giovinazzi (5,5), che penalizzato anche dalla strategia non è però riuscito neppure a passare Russell.

Charles Leclerc 6: riesce a portare la Ferrari nella Q3, ma è costretto a partire dalle retrovie per colpa della penalizzazione per i fatti di Sakhir. La strategia non convince, e passa l’ultimo stint negli scarichi dell’Alfa Romeo di Raikkonen. Chiude al 13°posto un’annata che ha cercato di risollevare con un paio di acuti.

Sebastian Vettel 6: sicuramente sperava di chiudere in tutt’altra maniera il suo percorso alla Ferrari. La mancata sosta durante la VSC lo rende facile preda dei suoi inseguitori e il quattordicesimo posto è lo specchio di un’annata difficile, che il tedesco vorrà mettersi alle spalle nel suo futuro alla Aston Martin.

Gli altri: George Russell (6,5), Nicholas Latifi (5,5), Kevin Magnussen (6), Pietro Fittipaldi (6), Sergio Perez (sv),

Danilo Tabbone

Mi chiamo Danilo, ho 20 anni, vengo dalla Sicilia e studio all'Università di Palermo. La Formula 1 è la mia più grande passione, la seguo da quando ero bambino, e le emozioni che mi suscita sono parte integrante della mia personalità. Dal 2020 scrivo per F1world.

Altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Lascia il tuo contributo

Ciao, non vogliamo riempire il tuo monitor di pubblicità, ma questi banner ci aiutano a darvi contenuti di qualità. Se vedi questo messaggio perché hai attivo un sistema di AdBlock che elimina gli annunci pubblicitari.