DichiarazioniFormula 1

George Russell prova la Mercedes 2022 al simulatore

Domenica, il pilota inglese ha raggiunto Brackley, dove ha lavorato al simulatore testando la W13, dando ufficialmente il via alla sua stagione con il team

GEORGE RUSSELL HA LAVORATO AL SIMULATORE, PROVANDO LA W13, LA MONOPOSTO MERCEDES CHE DISPUTERA’ LA STAGIONE 2022

Mancano pochi mesi al via della stagione di Formula 1 2022, che prenderà il via a marzo con il GP Bahrain. In casa Mercedes, fervono i preparativi per questa nuova sfida, caratterizzata da molti punti interrogativi, visti i nuovi regolamenti e le nuove vetture a effetto suolo. In attesa di sapere qualcosa su Lewis Hamilton, ancora in “silenzio” da ormai molte settimane, dopo la sconfitta ad Abu Dhabi, Mercedes è a lavoro con l’altro pilota, George Russell che farà il suo debutto da pilota ufficiale del team in questa stagione, dopo tre anni trascorsi in Williams.

George Russell subito dopo il GP Abu Dhabi, ha iniziato il lavoro con il team di Brackley guidando la W12 nei test. Terminate le feste natalizie, è poi tornato a sbrigare qualche altra attività in preparazione della stagione in arrivo. Nella giornata di ieri, il giovane pilota di King’s Lynn ha ufficialmente iniziato la sua stagione 2022, provando al simulatore la W13, la monoposto a effetto suolo che sta nascendo a Brackley.

IL 23ENNE VUOLE DIMOSTRARE DI ESSERE MERITEVOLE DI QUEL SEDILE

Ricordiamoci che George Russell, non è un novizio in quel di Brackley, avendo disputato il GP del Sakhir nel 2020 con la W11 in sostituzione di Lewis Hamilton, ammalatosi di Covid-19. Un weekend che si è rivelato sorprendente per il giovane inglese, qualificatosi in prima fila con un gap di appena 26 millesimi da Valtteri Bottas, poleman. Al via, Russell diventa leader della gara. Leadership mantenuto fino a un pit stop, rivelatosi disastroso con tanto di foratura, che gli fece perdere molte posizioni, fino al nono posto ottenuto al traguardo.

Dopo tre anni di esperienza trascorsi in Williams, tra difficoltà, vetture non competitive, ma anche qualche gioia, George vuole fare il possibile per mettere a frutto, quanto appreso, e soprattutto cercare di non farsi mettere i piedi in testa da Lewis Hamilton.

La giornata di lavoro, svolta ieri è stata fondamentale in ottica 2022, durante il quale Russell vorrà far parte di quel gruppo di piloti in lotta per il titolo, o comunque battagliare per le posizioni migliori e le vittorie.

Anche per la Mercedes, e i tecnici è stata una giornata fondamentale, dove hanno potuto testare il lavoro del nuovo pilota al simulatore, al volante della W13. Da indiscrezioni, pare che la power unit sia nata bene, e che abbia recuperato il gap di potenza causato dalle benzine E10. C’è ancora qualche dubbio sul telaio, vista le novità regolamentari. Chiaramente il vero verdetto lo dirà la pista, quando i piloti testeranno la monoposto.

 

Giorgia Meneghetti

Mi chiamo Giorgia, nata nel 1986, e residente a Fermo nelle Marche. Diplomata in Perito del Turismo, e con ottime conoscenze di lingue straniere: Inglese, Francese, Spagnolo. La Formula 1 è una delle mie più grandi passioni, che seguo dal 1998. I suoi protagonisti: piloti, monoposto, team mi hanno letteralmente stregata, tanto da spingermi a scrivere, raccontarla e viverla attivamente, sognando e sperando di poter un giorno incontrarli, e diventarne parte, e magari un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button