DichiarazioniFormula 1

Gasly: “Con i paddock affollati è difficile lavorare bene”

Il pilota dell’Alpine si è lamentato dell’eccessivo numero di persone presenti nel paddock durante il weekend a Monza

Pierre Gasly non ha gradito l’eccessivo numero di persone presenti in Pit Lane durante il weekend di Monza, dichiarando come con i paddock troppo affollati non si lavori bene

Come ogni pista presenta le sue caratteristiche, così anche per i paddock si evidenziano delle peculiarità: a Spa, per esempio, l’area hospitality e i garage sono separati da scale; a Zandvoort, invece, sono in due zone differenti del circuito. Ma oltre alle distanze da percorrere per raggiungere i diversi punti d’interesse, a rendere più complicata la vita dei piloti durante i weekend ci sono soprattutto i paddock eccessivamente affollati. Migliaia di tifosi si aggirano tra le stradine del “dietro le quinte” per accaparrarsi un selfie o scambiare due chiacchiere con i campioni, rallentando però la serie di impegni ai quali i piloti devono presenziare: eventi degli sponsor, interviste, riunioni del team.

I circuiti sono ambienti di lavoro

Monza è uno dei circuiti più storici e blasonati presenti nel calendario di Formula 1, ciò rende di conseguenza il paddock uno dei più affollati del Circus. A proposito di ciò, Pierre Gasly ha confessato: “E’ bello, ma ho bisogno dello spazio necessario per lavorare correttamente. Amo i fan e mi piace fermarmi e dare loro un po’ di tempo”, ha continuato il pilota francese. “Ma questo è il nostro ambiente di lavoro e a volte è difficile andare in giro e assicurarsi di essere puntuali per gli impegni che abbiamo”. Ha dichiarato ai media: “Monza ha davvero una delle Pit Lane più trafficate. È molto piacevole, ma a volte ci sono anche persone che bussano alla porta dell’hospitality e ti chiedi come ci sono arrivati”.

In questo senso la Formula 1 è l’unica gara di motorsport in cui sono presenti sulla griglia di partenza ospiti e vip fino a poco prima della partenza della gara. Pertanto, lo spazio dei piloti è spesso invaso da alcune delle più grandi celebrità del mondo e da fan che hanno pagato cifre considerevoli per poter scendere in Pit Lane al fianco dei propri beniamini. Tra performance circensi, dj set e riflettori puntati addosso, Verstappen e soci sono chiamati a un grande sforzo mentale per potersi isolare e trovare la giusta concentrazione prima che i semafori si spengano. L’imminente Gran Premio di Las Vegas non sarà certo da meno visto l’enorme afflusso di star che si attende nel weekend di metà novembre.

Alice Lomolino

Redazione

News in tempo reale, classifiche aggiornate, foto e video delle gare, F1 live, piloti, team, Gran Premi in diretta web, e curiosità dal grande mondo della Formula 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio