2019DichiarazioniFormula 1

Fry: “Hamilton non era affatto nei piani della Mercedes”

L’ex CEO nel suo libro ha raccontato di come il team di Brackley fosse orientato su altri piloti e non sul britannico, quando dovettero sostituire Schumacher

Inizialmente, la Mercedes non era favorevole a ingaggiare Lewis Hamilton per la stagione 2013, ha così rivelato l’ex CEO del team, Nick Fry

Nel suo libro intitolato: “Sopravvivere. Guidare. Vincere”, l’ex CEO ha spiegato che il britannico non è stata la prima scelta della squadra anzi, quando sono iniziate le negoziazioni a metà 2011. In casa Mercedes cercavano un sostituto per Michael Schumacher, che aveva deciso di ritirarsi dalla Formula 1 per la seconda volta e stavolta definitivamente alla fine della stagione del 2012. Il team di Brackley aveva in mente vari piloti, tra cui il veterano Nick Heidfeld, il giovane Paul di Resta e il Campione del Mondo del 1997 Jacques Villeneuve, ma non erano interessati a Lewis Hamilton.

In un estratto del suo libro pubblicato da RaceFans.net, Fry ha scritto: “Inizialmente non era affatto nei piani della Mercedes. Più di una volta abbiamo dovuto provare a trovare altre soluzioni interessanti. Ci era stato consigliato di prendere in considerazione persone come Nick Heidfeld, che era super entusiasta di ottenere il posto, e cercava con ogni tentativo di suscitare il mio interesse. Tuttavia, l’arrivo di Niki Lauda nella squadra come Presidente non esecutivo ha cambiato le carte in tavole e di conseguenza le prospettive, così Lewis Hamilton è stato annunciato come pilota Mercedes alla fine di settembre del 2012”.

Numeri da urlo

Da quando è entrato a far parte del team Mercedes, il pilota britannico ha ottenuto 60 vittorie, 61 pole position, 97 podi e ben quattro titoli iridati. Numeri veramente da capogiro, ma il merito è riconducibile solo alla vettura? Qualcun altro al posto di Lewis Hamilton sarebbe stato in grado di tali prodezze? Una rondine non fa primavera e un’ottima monoposto senza un eccellente pilota non può certo vincere i mondiali da sola, quindi non sappiamo se qualcun altro al suo posto sarebbe riuscito a macinare record su record, ma sappiamo con certezza che Lewis Hamilton ha un posto ben saldo tra le leggende.

Emanuela Aceto

Topics
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close