DichiarazioniGran Premio Monaco

Formula 1| Nico Rosberg, Gp Monaco: “Non vedo l’ora che sabato inizi la battaglia!”

Il fine settimana del Gran Premio di Monaco non è iniziato certo nel migliore dei modi per Nico Rosberg, infatti il pilota tedesco che per la prima volta è arrivato nel suo Gran Premio di casa come leader del campionato, ha dovuto cedere nella prima sessione di prove libere il passo a Lewis Hamilton e poi nella seconda sessione di prove libere si è beccato addirittura 9 decimi da Daniel Ricciardo.

Nico Rosberg aveva pronosticato che questo non sarebbe stato un fine settimana semplice e le sue previsioni sembra che si stiano realizzando, infatti deve guardarsi le spalle da una flotta di agguerriti rivali. Al termine della seconda sessione di prove libere, Nico Rosberg ha affermato: “E’ sempre bello guidare qui e vedere i fan così vicini a noi mentre sfrecciamo in pista, sebbene quello di oggi sia stato un inizio difficile. Abbiamo visto un pò di confusione, con una serie di Virtual Safety Car, ma devo dire di aver imparato molte cose attraverso i long run che siamo riusciti a completare. Un grande applauso va comunque ai marshal che sono riusciti a fare come sempre un lavoro eccezionale, ripulendo l’asfalto con grande rapidità”.

Il pilota tedesco che ha concluso con qualche minuto di anticipo la prima sessione di prove libere, a causa di una foratura generata da un tombino posizionato male, che ha anche rischiato di creare un grosso pericolo a Jenson Button e poi nella seconda sessione di prove libere era distante da Daniel Ricciardo di ben 9 decimi, ora sposta tutta la sua attenzione a qualifica e gara, seppur con preoccupazione ed ha affermato: “Le Red Bull sembrano andare fortissimo qui a Monaco. Abbiamo un pò di lavoro tra stanotte e domani perchè bisogna trovare ancora un po’ di prestazione, ma non vedo l’ora che sabato inizi la battaglia vera e propria. Saremo molto vicini e credo che sarà tutto piuttosto emozionante. Sicuramente è un bene per il nostro sport”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button