DichiarazioniGran Premio Canada

Formula 1|Gp Canada, Sebastian Vettel: “Abbiamo sbagliato nello scegliere le due soste”

Il pilota tedesco della Ferrari, Sebastian Vettel ha ottenuto la seconda posizione nel Gran Premio di Montreal in Canada, dopo essere stato protagonista di un’ottima partenza ed al comando nelle prime fasi di gara. La prestazione del pilota tedesco a Montreal ha confermato i progressi proclamati dalla Ferrari e già visti in qualifica, ma quello che fa più discutere di questa gara è l’errata strategia scelta in casa Ferrari.

Ieri abbiamo assistito ad una gara simile a quella australiana di Melbourne: Sebastian Vettel brucia le Mercedes al via, poi quando entra in vigore la Virtual Safety Car a causa dell’incidente di Fernando Alonso, in casa Ferrari si effettua un cambio di strategia, mentre la Mercedes resta in pista per uno stint lungo. Ieri come allora, il crollo delle prestazioni per le Frecce d’Argento non è arrivato ed il pilota tedesco si è dovuto accontentare del secondo posto.

Sebastian Vettel però non è apparso deluso sul podio ed ha affermato: “Loro sono stati un po’ troppo veloci, questo è stato il nostro problema. Il nostro weekend è stato grandioso, la partenza fantastica, il primo giro un po’ difficile perchè ho faticato a frenare, ho quasi fermato la macchina alla prima curva, c’era molto vento da dietro e questo ci ha fatto faticare molto. Magari abbiamo sbagliato nello scegliere una strategia un po’ differente, pensavamo di reagire, ma poi Lewis ha fatto benissimo con le gomme usurate. Le sue gomme sono durate un po’ più di quanto ci saremmo aspettati e questo ci ha reso la gara più complicata, non siamo riusciti con gomme fresche a chiudere il gap, ma a parte questo, il weekend è stato grandioso. Avevo faticato un po’ nelle ultime due gare e dall’inizio della stagione, però abbiamo visto che la macchina ha potenziale, l’abbiamo sprigionato ed è stata una gara divertentissima”.

Sebastian Vettel Gp Canada 2016

In conferenza stampa, il quattro volte campione del mondo è tornato a parlare della strategia: “Il nostro programma era quello, di sfruttare le gomme più fresche alla fine. Lewis si è fermato dopo di noi e quindi ha avuto la scelta se emulare la nostra strategia o fare la scelta di fermarsi solo una volta ed ha scelto quest’ultima. Noi abbiamo sbagliato nello scegliere le due soste. Pensavamo fosse il modo più veloce per arrivare alla bandiera a scacchi, ma abbiamo perso invece una posizione in pista e non ci aspettavamo che sia le Soft che le Ultrasoft che ha montato Lewis sarebbero durate così tanto. Da parte mia sono stato sorpreso anche di quanto siano durate le Supersoft e poi le Soft, siamo riusciti ad andare veloci fino alla fine, il degrado non è stato così incisivo come ci saremmo aspettati ed è qui che abbiamo perso la gara probabilmente. Voglio mettere in chiaro una cosa: a me non piace addossare colpe a qualcuno o a qualcosa, credo sia stato un weekend grandioso per la Ferrari e mi sono goduto parecchio la gara. Non ho ottenuto il risultato che avrei voluto, specialmente dopo la partenza, ma me la sono goduta davvero tanto, gli ultimi trenta giri ho spinto al massimo, forse anche troppo in un paio di occasioni, però è stato grandioso perchè questa è l’essenza delle corse. A qualche giro dalla fine mi sono reso conto che lui era un po’ troppo veloce e pure che le gomme non si sono degradate abbastanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio